Samsung, Galaxy S21, Galaxy S21 Ultra, render, Galaxy S21 Plus

Nelle prossime settimane Samsung solleverà il sipario sulla famiglia Galaxy S21. I nuovi top di gamma infatti faranno il proprio debutto il 14 gennaio. Nonostante manchino due settimana all’uscita, dei tre device che comporranno la famiglia si conosce quasi tutto.

Anche quest’anno Samsung è intenzionata a mantenere una tradizione che la contraddistingue da tempo. I device Galaxy S21 verranno presentati in due varianti a seconda del mercato di riferimento. La prima sarà caratterizzata dal SoC Qualcomm Snapdragon 888 e verrà commercializzata negli USA e in Cina. La seconda invece monterà il SoC Exynos 2100 e arriverà in Europa e ovviamente in Italia.

Secondo le ultime indiscrezioni, i device della serie Galaxy S21 dotate di SoC Exynos potranno contare su un netto miglioramento rispetto alla generazione precedente. In particolare, a beneficiare del nuovo SoC sarà la gestione della batteria. Si tratta di un settore in cui Samsung ha lavorato molto, anche considerando la gestione non sempre ottimale su Galaxy S20.  

Samsung ha ottimizzato il SoC Exynos 2100 dei Galaxy S21

Il SoC Exynos 2100 non è ancora stato annunciato da Samsung quindi non se ne conoscono le specifiche tecniche e l’architettura. Tuttavia, secondo le prime stime, sembra che ci saranno netti miglioramenti nell’autonomia dei device.

Si parla di un incremento compreso tra il 25 2 il 30% rispetto all’Exynos 999. Guardando invece a Qualcomm Snapdragon 888 l’incremento di autonomia sarà “solo” del 15% rispetto allo Snapdragon 865.

Considerando che i prossimi top di gamma Samsung potranno contare su una batteria da 4000mAh, un incremento così importante è sempre ben accetto da parte degli utenti. Al momento però non è possibile confermare l’accuratezza di questi valori, quindi non resta che attendere ancora qualche giorno per avere i dati ufficiali.