Honor, logo, Huawei, GMS, HMS, Android 11, Android 12, EMUI 11, HarmonyOS

Da quando Honor è diventata indipendente da Huawei si cerca di capire quale sarà il futuro dell’azienda. Mentre era una controllata Huawei, il brand ha sempre realizzato device che ricalcavano quelli prodotti dalla capogruppo, con piccole modifiche nel design e nella dotazione hardware.

In seguito alla vendita ad una cordata di investitori cinesi, Honor adesso è libera di operare sul mercato senza vincoli. La principale conseguenza è che l’azienda si trova davanti a molte possibilità di investimento e molte scelte da prendere.

Zhao Ming, il CEO di Honor, ha condiviso una lettera sui propri account social a firma dell’intero management del brand. Nel messaggio si legge che l’azienda è pronta a lanciare il primo device della nuova era, quella dell’indipendenza da Huawei.

Honor è pronta a mostrare la propria forza

Il dirigente non ha fornito maggiori dettagli sul device, quindi resta un mistero di quale dispositivo si parla ne di quando verrà presentato. Nelle scorse settimane è emerso che Honor è in procinto di lanciare la serie V40 nelle prime settimane del 2021.

Tuttavia, considerando le tempistiche di sviluppo, questo device è probabilmente nato come frutto della collaborazione con Huawei. Se il device citato da Zhao Ming dovesse essere proprio Honor V40 allora il messaggio è da intendere con una chiave di lettura più ampia. La dichiarazione potrebbe essere semplicemente un modo di comunicare che Honor è pronta per la nuova sfida e non teme i competitor.

Siamo certi che maggiori informazioni arriveranno nel corso delle prossime settimane. Infatti Honor ha intenzione di presenziare alla conferenza annuale dedicata ai fan del brand. Durante questo evento l’azienda svela i piani futuri e anticipa le novità, e soprattutto i device, che poi verranno realizzati nei mesi futuri.