samsung-smartphone-mercato-xiaomi

Qualche mese fa ha fatto notizia il fatto che Huawei aveva superato Samsung nei volumi di spedizioni degli smartphone, un vantaggio preso soprattutto grazie alla pandemia dovuta al coronavirus. Detto questo, nel frattempo le cose sono ricambiate e il colosso sudcoreano si è ripreso la corona mentre quello cinese ha perso diverse strada, ma non è l’unico cambiamento degno di nota.

Nel terzo trimestre di quest’anno Samsung ha spedito 79.8 milioni di smartphone, il 22% del totale e quasi 2 milioni in più rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso. Huawei è scesa di molto arrivando a solamente il 14% con una spedizione di 50.9 milioni contro i 66.8 dell’anno scorso. Si tratta di un solo punto percentuale in più rispetto al terzo in classifica.

Subito dopo viene Xiaomi con un 13% che corrisponde a 46.2 milioni di unità, un aumento di quasi 15 milioni di unità e 5 punti percentuale. A seguire c’è Apple che ha perso diversi punti percentuali anche rispetto all’anno scorso, ma sappiamo che il trimestre migliore per il colosso statunitense è l’ultimo dell’anno. Ha spedito 41.7 milioni di unità, l’11% del totale.

 

Samsung torna il leader, ma il mercato fa fatica

L’anno scorso, ovviamente nello stesso periodo dell’anno, il numero di smartphone spediti a livello globale è stato di 380 milioni. Quest’anno sono stati 365.6 milioni, un calo abbastanza significativo che è praticamente pari alla differenza registrata tra Huawei. In realtà solo pochi i produttori ad aver guadagnato tanto spazio, si parla di una finestra che varia tra 1 e 2 milioni di unità in più, eccetto per Xiaomi con il suo aumento di quasi 15 milioni. Un altro grosso aumento è stato quello di Realme che è passata da 10.2 a 14,8, una crescita per trimestre pari al 132%.