tinderI ritmi frenetici della società in cui viviamo spesso non permettono di coltivare rapporti personali, ecco perché applicazioni come Tinder stanno spopolando negli ultimi tempi. App e siti di incontri sono ormai strumenti più che validi sia per chi desidera incontrare la fatidica anima gemella che per chi cerca invece solo un po’ di divertimento.

Tuttavia non basta registrarsi al sito di turno per ottenere fin da subito risultati soddisfacenti; anche in virtù dell’immediatezza del responso sarà importante gestire con saggezze gli strumenti che sono a disposizione dell’utente. Scegliere la giusta foto, scrivere una biografia che faccia trasparire il lato più interessante del proprio carattere in modo da risultare subito accattivante; insomma ci sono delle semplici regole da rispettare per non andare incontro a una sfilza interminabile di no.

Tinder: come gestire al meglio il proprio account

 

Partiamo dalla Bio, un testo di poche righe che dovrebbe descrivere la vostra personalità. Quando si stende la propria descrizione la prima cosa fondamentale è non mentire. Aggiungere particolari inventati per cercare di attirare un maggior numero di match, potrebbe magari dare dei buoni risultati all’inizio ma alla lunga diverrebbe difficile reggere il peso della sceneggiata.

Sarà sufficiente una breve presentazione in cui si accennano i propri interessi. Le foto invece, essendo un app di incontri, giocano un ruolo fondamentale. Sempre meglio evitare le foto in mutande e quelle in gruppo; l’ideale è mostrare il proprio aspetto senza però esagerare nel rimarcare l’addominale o il bicipite cercando di raccontarsi attraverso le immagini mostrando la parte migliore di se.