bicicletta elettricaIl tanto atteso bonus mobilità è stato introdotto dal Governo italiano grazie al Decreto Rilancio 2020. Tale decreto permette ai cittadini di avere un rimborso di una piccola somma acquistando una bicicletta elettrica o un monopattino elettrico.

Inizialmente, il fondo che stanziato era di 120 milioni di euro. Tuttavia, la risposta dei cittadini è stata davvero ampia, tant’è che il bonus è stato tempestivamente incrementato. C’era il pericolo della corsa allo sconto, ma a quanto pare sembra scampato. Nonostante ciò, si attende con ansia il rilascio della nuova applicazione sviluppata dal Ministero per lo Sviluppo Economico.

 

Bicicletta elettrica: gli sconti potrebbero essere interessanti, l’app per richiedere il tuo mezzo sarà a breve disponibile

Molte sono le novità legate al bonus. La prima novità, come abbiamo detto prima, è quella dell’aumento dei fondi messi a disposizione per coloro che ne possono usufruire. Inizialmente la somma totale era di 120 milioni di euro, invece ora la somma si è alzata di 100 milioni arrivando a 220 milioni di euro. La cifra è davvero elevata e potrebbe tranquillamente venire incontro a tutti i cittadini che hanno intenzione di acquistare un mezzo eco-friendly. Attenzione però: il bonus non coprirà tutta la spesa, bensì solamente il 60% dell’importo totale.

La prima fase dell’erogazione del bonus prevederà l’utilizzo di una piattaforma digitale. All’interno di essa i cittadini avranno bisogno di caricare la fattura dove sono presenti i dati dell’acquisto.

C’è la possibilità inoltre di ottenere gratuitamente una bicicletta elettrica o un monopattino elettrico. Come? Rottamando un veicolo inquinante. Facendo ciò, vi sarà concesso un massimale di 1.500 euro da investire a fondo perduto con il bonus mobilità.

Invece, secondo alcune indiscrezioni, nella fase 2 sarà possibile pagare direttamente il 40% all’esercente. In questo modo non ci sarà bisogno del 60% messo a disposizione attraverso l’app.