Pixel 5, Pixel 5 XL, Google, Pixel, Pixel 4a

Nonostante l’epidemia causata dal Coronavirus abbia sballato i piani di tutte le principali aziende. Google infatti ha confermato che tutti i dipendenti sono invitati a lavorare in smart working per evitare assembramenti negli uffici. Tuttavia, non è chiaro se questi ritardi avranno un effetto diretto sul lancio dei nuovi device.

Per questo motivo, possiamo presumere che Google lancerà la nuova famiglia Pixel 5 rispettando la tradizionale finestra autunnale. Ovviamente si tratta di una previsione, in quanto l’azienda non ha confermato nessuna informazione in merito

Altro mistero che avvolge il device è la distinzione in due modelli. Google potrebbe continuare a seguire questa tradizione presentando Pixel 5 e Pixel 5 XL. Secondo molti rumor emersi nel corso dei mesi, BigG sarebbe intenzionata ad equipaggiare un SoC di fascia media. Al momento i tre candidati più probabili sono i Qualcomm Snapdragon 765, 765G o 768G.

Proviamo ad immaginare come sarà Google Pixel 5

La scelta di non utilizzare un SoC top di gamma potrebbe essere legata anche al prezzo di lancio. Google infatti sta valutando la presentazione di un device Pixel dal prezzo più contenuto

Per quanto riguarda le memorie, considerando la presenza di Android 11 Vanilla, 6GB di RAM sembrano più che sufficienti. La memoria interna da 64GB invece è in linea con la politica di offrire promo legate al Cloud di BigG. Non mancherà un comparto fotografico composto da due ottiche, un sistema di ricarica rapida wireless. Gli analisti si aspettano anche la presenza della certificazione IP68.

Al momento dobbiamo ricordare che tutte le informazioni riguardanti Pixel 5 sono per lo più indiscrezioni. Google non ha ancora confermato nessun dettaglio ne tanto meno il device ha registrato alcuna certificazione. Sicuramente arriveranno maggiori dettagli analizzando il codice di Android 11 e nei prossimi keynote che terrà il colosso di Mountain View.