facebook messenger rooms

Questo periodo di quarantena ci ha fatto scoprire modi di comunicare a cui prima d’ora non davamo credito. Sul Play Store sono state scaricate tonnellate di applicazioni che offrono le videochiamate singole o di gruppo, e per questo i grandi player del web hanno recepito un nuovo terreno su cui scontrarsi. Dopo Google Meet, all’appello non poteva mancare Facebook, la quale ha presentato in questi giorni Messenger Rooms.

Dunque, il nuovo servizio di videochiamate di gruppo edito da Facebook è già disponibile in test in Italia a partire da questa settimana. Vediamo insieme se questo strumento fondamentale di socializzazione diverrà famoso anche grazie a Rooms.

 

Facebook lancia Messenger Rooms per le videochiamate di gruppo

Messenger Rooms è la risposta di Facebook al sovraccarico di popolarità di app come Zoom, Skype e Signal, e il nuovo servizio permette di creare una “stanza virtuale” direttamente sull’applicazione Messenger. Una volta creata la stanza chiunque può unirsi se invitato, e Rooms permette l’entrata anche agli utenti che non hanno un account social.

Non ci sono limiti di tempo in questi salotti virtuali e presto sembra che potranno ospitare fino a 50 persone in una sola conversazione. Messenger Rooms diventa così uno dei maggiori tool per fare videochiamate di gruppo, tanto che può sicuramente essere utile anche per organizzare grandi eventi.

Vista la continua integrazione con le altre piattaforme della galassia Facebook, pare che presto si potrà aprire una stanza in Rooms attraverso Instagram Direct, WhatsApp e Portal. Un utente che è stato invitato alla stanza, non importa su quale piattaforma sia, potrà accedervi da qualunque dispositivo voglia.

Messenger Rooms infine è stato progettato in modo che violare la privacy degli utenti risulti quasi impossibile, al punto che neanche Facebook può origliare le chiamate né i partecipanti dentro una stanza.