WhatsApp: aggiornamento incredibile per Natale, utenti felicissimi

Ancora oggi su WhatsApp molte persone non sono convinte di tutte le norme sulla sicurezza. Anche se la piattaforma di messaggistica istantanea ha introdotto nel corso degli anni e dei mesi funzioni molto vantaggiose come crittografia end-to-end e riconoscimento tramite Touch ID, il timore degli utenti è sempre alto.

 

WhatsApp, scoprire in tempo reale chi spia le nostre Storie in chat

Un ulteriore incentivo alla preoccupazione vi è stato quando WhatsApp ha deciso di trasformarsi in un piccolo social, scegliendo di seguire le orme di Instagram o Facebook con la presenza delle cosiddette Storie.

In linea a quanto già presente su Instagram ma anche su Facebook, WhatsApp consente agli utenti di postare foto e video nella sezione Storie. A differenza dei principali social network, però, WhatsApp conserva importanti differenze.

Se su Instagram Facebook, chi posta una Storia sa sempre gli utenti che hanno visualizzato il post, su WhatsApp non sempre è così. Sulla piattaforma di messaggistica, infatti, per nascondere la visione di una Storia basta eliminare dalle impostazioni le notifiche di visualizzazione, le famose spunte blu.

Per evitare questa mancanza e per essere sempre aggiornati su chi visualizza foto e video condivise sul profilo l’unica soluzione è quella delle app tracker. Le app tracker sono dei piccoli software disponibili a costo zero su Google Play Store. Con l’ausilio delle app tracker gli utenti saranno sempre in grado di tracciare i movimenti del proprio account, riuscendo a vedere anche in tempo reale tutti i contatti della rubrica che visualizzano una Storia.