cellulari

Gli smartphone continuano ad essere la tecnologia più amata e utilizzata dai consumatori di tutto il mondo. Il mercato continua ad essere sommerso da device innovativi e all’avanguardia che attirano l’attenzione di tantissime persone che spenderebbero cifre importanti per il telefono appena uscito.

Altre persone, invece, sono disposte a spendere cifre importanti per vecchi modelli di cellulari. Si tratta di persone affascinate dal collezionismo e amanti dei telefoni vintage che oggi sono definiti da collezione. Eccovi svelati maggiori dettagli a riguardo.

iPhone 2G: uno dei cellulari definiti da collezione

L’azienda telefonica statunitense Apple lancia in commercio nei primi anni del 2000 il primo smartphone con schermo touch, con il quale inizia l’era degli smartphone. Oggi è piuttosto ricercato come modello da collezione, ma il suo valore varia secondo le condizioni che presenta. Se perfettamente funzionante e in condizioni ottime può valere anche 1.000,00 Euro.

T10: uno dei cellulari più costosi

Si tratta del primo modello in commercio con una caratteristica particolare: uno sportello che ne copre i tasti. Sviluppato nel 1999 dall’azienda telefonica Ericsson, oggi ha un valore di 2.000,00 Euro se in perfette condizioni e ancora funzionante.

Mobira Senator

Un altro cellulare molto ricercato è il Mobira Senator, primo cellulare sviluppato dalla Nokia nel 1983. Le sue dimensioni non sono irrilevanti e non presenta l’esatta praticità, ma oggi ha un valore economico molto importante nel mondo del collezionismo: questo modello può valere fino a 1.000,00 Euro.

DynaTAC 8000x

L’azienda Motorola sviluppa il primo avversario della Nokia: il DynaTAC 8000x; un modello definito portatile e molto pratico rispetto a quello precedentemente descritto. Anche in questo caso, il suo valore si aggira intorno ai 1.000,00 Euro.