blank

Non c’è niente di sorprendente che le auto siano al CES. Vedere il futuro dei veicoli elettrici, dei veicoli a guida autonoma e qualunque sia il prossimo sogno di Tesla sono alcune delle previsioni più semplici che puoi fare per lo spettacolo. Tuttavia, a volte non è possibile prevedere quanto potrebbero essere strane queste nuove auto o i produttori sorprendenti dietro di loro.

Al CES 2020 tutti gli occhi erano puntati su Sony per dire qualcosa su PlayStation 5 , la console di videogiochi di nuova generazione che verrà lanciata quest’anno. E tecnicamente lo hanno fatto. Hanno rivelato un logo molto familiare e basta.

Sony: la nuova concept car che ha veramente sorpreso tutti

Invece, il pezzo più sorprendente dell’hardware Sony è stata una nuova concept car. I produttori elettronici non sono noti per i veicoli. Il VISION-S è un veicolo elettrico concettualizzato da Sony. Quindi non esiste davvero. Tuttavia, ciò non ha impedito a Sony di rilasciare un elenco di potenziali specifiche in questo video dimostrativo. Vision-S accelera da zero a 100 km all’ora in poco meno di cinque secondi. Non migliore della migliore Tesla ma è comunque impressionante.

                   

La tecnologia grezza è il punto di forza di Sony, e la Vision-S lo riflette. 33 sensori e fotocamere, tra cui CMOS e ToF e LiDAR a stato solido, rilevano oggetti e persone all’interno e all’esterno dell’auto, nonché mappano le aree circostanti e misurano la velocità per viaggiare sicuri e senza incidenti. All’interno dell’auto è presente uno schermo panoramico con “360 reality audio” per rendere l’auto un home theater su ruote.

Ma se pensi che un’auto Sony sembri strana, c’è stato un annuncio ancor più bizzarro di un altro veicolo al CES 2020. Mercedes-Benz e James Cameron hanno rivelato una concept car ispirata ad Avatar. Si chiama Vision Avtr, non Ava-Car.

Proprio come il film di fantascienza estremamente redditizio da cui è ispirato, Vision Avtr utilizza costose tecnologie all’avanguardia per trasmettere un messaggio di riconnessione con la natura. L’auto presenta forme organiche rotonde, luci al neon pulsanti e squame “aletta bionica” sul retro. L’estetica è sul filo del rasoio di ipnotico e volgare, sempre come Avatar. Non usi nemmeno un volante. I controlli sono proiettati sul tuo corpo. Molto spirituale. Molto Avatar.

Fortunatamente, la natura ecologica dell’auto va oltre la semplice estetica. La batteria a celle organiche a base di grafene Vision Avtr può essere compostata e non utilizza minerali delle terre rare. I sedili sono in pelle vegana. Il pavimento è in legno indonesiano. Non faranno molte di queste macchine, ma almeno quelli che fanno sono sostenibili.

La vera domanda è: sarai in grado di acquistare un Vision Avtr prima che Cameron finisca finalmente le dozzine di sequel Avatar in arrivo ?