blank

Facebook ha deciso di rivoluzionare la sua politica social, andando oltre i confini della semplice comunicazione; infatti da pochissimo tempo la piattaforma social più famosa ha deciso di abilitare Messenger, la sua corrispettiva app di messaggistica istantanea, e anche Instagram e WhatsApp per incominciare a pagare in tutta tranquillità.

Facebook Pay: ora il pagamento è social

Il pagamento senza dubbio un progetto strategico che aiuta Facebook e moltissime altre piattaforme social ad addentrarsi nel mondo del marketing digitale. Il progetto della sua valuta Libra, è da accantonare temporaneamente in quanto ci è un nuovo progetto che sta ribaltando completamente l’idea originale.

Le modalità di pagamento più amate sono assolutamente quelle più pratiche in cui non c’è bisogno di dover uscire, ed entrare continuamente dalle schede rischiando un ri-caricamento della pagine che a volte costringe a dover ricominciare tutto da capo.

Da questa osservazione Facebook ha deciso di mettere nei ‘’nostri portafogli’’ Facebook Pay, che regala ai consumatori social  la possibilità di gestire i pagamenti digitali direttamente dai social più conclamati come Instagram, WhatsApp e Messenger.

Negli USA, la funzione Pay abilità molte caratteristiche: raccolta fondi, acquisto giochi, pagamenti peer to peer. E’ importante infatti, che al momento tale comodità è disponibile solamente sul suolo americano, mentre per i restanti paesi del mondo, ancora non si hanno date ufficiali.

Forse un test di prova, ma molti pensano sia una soluzione definitiva per rimettere in carreggiata la fama del social Facebook, dopo molte le opinioni contrarie rispetto alla questione Libra.

Serve solo aspettare qualche mese per capire se Facebook, allargherà questa possibilità a tutti.