Come ogni anno, Spotify oggi ha dato agli utenti un promemoria del loro passato con il suo riepilogo “Wrapped”. E sembra che tutti stiano condividendo le loro migliori canzoni e artisti dell’ultimo anno su Instagram, Twitter e altri social network. Beh, tutti tranne gli ascoltatori di Apple Music.

Gli utenti di Spotify possono rivisitare i loro migliori artisti dell’anno, le migliori canzoni e, poiché anche il 2019 segna la fine di un decennio, la loro musica più consumata negli ultimi 10 anni. Convenientemente, il roundup è già formattato come una storia di Instagram sull’app mobile di Spotify e gli utenti possono toccare per condividere i loro riassunti direttamente con le loro storie da Spotify. I riassunti di Wrapped sono diventati leggermente virali con apparentemente tutti condividendo il loro.

 

Spotify: la vittoria schiacciante ai danni di Apple Music

Ciò sta diventando una grande vittoria per Spotify e una perdita per Apple Music, in particolare perché Spotify sta battendo la famosa società esclusiva nel suo stesso gioco.

Apple, più di qualsiasi altra azienda tecnologica, comprende l’incentivo commerciale a creare funzionalità di prodotti esclusivi. I proprietari di iPhone possono creare Memoji e, più controverso, ottenere bolle blu in iMessage. Indipendentemente da ciò che fa qualcuno, non possono accedere a nessuna di queste funzionalità se non passano a iOS. Anche Apple Music ha la sua funzionalità di roundup di fine anno, ma non è stata creata per la condivisione e, anche se lo fosse, tutti condividono il roundup di Spotify, non quello di Apple. Le persone lo hanno notato.

Servizi di streaming utilizzati per invogliare le persone ad abbonarsi con esclusive, come Jay Z su Tidal e Frank Ocean su Apple Music. Questa settimana, Jay Z ha persino aperto la sua intera discografia a Spotify. La musica non fa più la differenza, quindi le piattaforme di streaming dovranno presentare funzionalità esclusive e, come noto da Apple, la pressione dei pari è una forza potente.