blair-witch

Blair Witch, uno dei titoli horror più attesi dell’anno ha ormai fatto la sua apparizione sulle maggiori piattaforme gaming da diversi mesi eppure ancora alcuni players stanno aspettando. Uscito il 30 agosto su PC attraverso Steam e GOGXbox One e Xbox Game Pass, gli utenti in possesso di una Nintendo Switch o della PlayStation 4 non hanno ancora potuto beneficiare di tale gioco e sono in attesa di un futuro supporto. Arriverà mai? Beh, stando a quanto dichiarato da Maciej Glomb, sviluppatore capo del progetto non ci sono notizie né positive né negative: “per ora ci stiamo concentrando su Xbox One e PC, ma in futuro discuteremo dell’approdo del titolo su altre piattaforme” ha affermato lo stesso.

Dobbiamo comunque ricordare che anche i giochi Layers of Fear e Observation non avevano ricevuto il supporto iniziale per la Nintendo Switch ed invece ora sono disponibili: potrebbe accadere lo stesso anche per Blair Witch.

Blair Witch: la trama del gioco

Ambientato nel 1996, il titolo horror si realizza in una trama lineare che però appassiona e stupisce i players grazie anche ad un attento lavoro psicologico alla base. La vicenda raccontata si apre con la scomparsa di un ragazzino nel bosco di Black Hills, in Maryland. Il giocatore, in questo caso, avrà il compito di partecipare alla spedizione per il ritrovamento del giovane uomo impersonando Ellis, un ex poliziotto tormentato da un passato travagliato. Il tutto, infine, sarà contornato da una cupa ambientazione, sviluppata nella foresta che nasconde al suo interno segreti e paure inimmaginabili create da una malvagia strega.