costo cambio SIM

Quando volete trovare la tariffa migliore, gli operatori da consultare tra tradizionali e virtuali sono davvero tanti. Ma una volta che avete scelto il bundle a voi più congeniale, uno dei costi iniziali da sostenere è sicuramente l’attivazione di una nuova SIM, il cui prezzo varia da gestore a gestore.

Oltre a questo, spesso si deve sostenere anche il costo dell’attivazione dell’offerta tariffaria, di cui ne sanno qualcosa gli utenti che cambiano bundle rimanendo con lo stesso operatore. Vediamo dunque insieme i prezzi per avere le singole SIM d TIM, Vodafone, Wind, Tre e Iliad, oltre a vedere cosa offrono i vari MVNO come Kena e ho Mobile.

 

Cambio SIM: ecco i costi segreti di TIM, Wind, Tre, Vodafone e MVNO

Iliad

La SIM Iliad ammonta a 9,99 euro, alla quale si deve aggiungere l’importo del primo canone mensile anticipato dell’offerta scelta da pagare esclusivamente con carta di credito o carta prepagata. Il costo della sostituzione della scheda è altresì di 9,99 euro, che verranno detratti dal credito residuo della SIM o tramite il metodo di pagamento preesistente.

Tim

Il cambio SIM con TIM varia di volta in volta, anche se generalmente ammonta a 10 euro di cui 9,99 euro per l’attivazione e 0,01 euro di traffico prepagato incluso. Se invece associate al bundle anche uno smartphone da listino, tale costo scende a 5 euro.

Se non vi recate in negozio, il costo previsto della SIM per l’acquisto online o tramite contatto telefonico è pari a 25 euro con 20 euro di credito residuo già incluso. Nelle offerte winback teleselling il costo della nuova SIM è pari a zero, mentre la sostituzione della SIM per malfunzionamento costa 15 euro rimborsabili se la richiesta è stata effettuata presso un negozio TIM.

Vodafone

Il cambio SIM con l’operatore rosso sarebbe di 5 euro, ma lo standard minimo è di 10 euro con 5 euro di traffico telefonico incluso oppure 20 euro con 15 euro di traffico incluso. Anche Vodafone come TIM ha delle soluzioni che variano nel tempo, e in alcuni negozi si possono trovare anche SIM gratuite o senza costi di attivazione. La sostituzione per malfunzionamento o cambio formato richiede il pagamento di 10 euro al negoziante.

Wind Tre

Il costo di una nuova SIM ricaricabile Wind e Tre è di 10 euro con 1 centesimo di euro di credito incluso, ma si segnala che in alcuni punti vendita ci sono promo locali che abbattono i costi della scheda fino a 1 euro. Comprandola online la SIM costa 10 euro, mentre sostituire una una carta ricaricabile Wind presso un Negozio servono 15 euro.

Fastweb Mobile

La sottoscrizione presso un punto vendita o online dell’offerta Fastweb Mobile prevede un pagamento di 20 euro di cui 10 euro di contributo per la nuova SIM e 10 euro di prima ricarica. La SIM viene in genere attivata entro 7 giorni lavorativi dal momento di validazione del proprio documento d’identità.

Kena Mobile

Il costo standard di un cambio SIM ammonta a 5 euro al quale bisogna aggiungere una ricarica minima per sostenere l’attivazione dell’offerta scelta con il primo mese anticipato. Anche Kena permette di sostituire la SIM malfunzionante nei punti vendita autorizzati, ed è gratuita per i 24 mesi successivi all’acquisto, mentre dopo il costo da sostenere sarà pari a 10 euro.

ho. Mobile

Il più basso costo minimo da sostenere per l’acquisto di una nuova SIM solo offre ho. Mobile. Parliamo di 0,99 euro al quale bisogna aggiungere una ricarica minima per sostenere il costo del primo mese dell’offerta tariffaria scelta anticipato.

La sostituzione della SIM ho. Mobile, presso un punto vendita autorizzato, in caso di furto o smarrimento, blocco per errata digitazione del PUK o sostituzione volontaria prevede un costo di 5 euro addebitati sul credito residuo. Mentre per i casi di malfunzionamento è gratuita entro 24 mesi dall’acquisto.