elon musk marte

In seguito ai recenti accadimenti che stanno rovinando il nostro pianeta, il famoso imprenditore Elon Musk, fondatore e CEO di Tesla, ha reso pubblico un folle piano riguardante un bombardamento atomico su Marte con l’obiettivo di rendere abitabile il pianeta rosso così da colonizzare definitivamente. 

Se da un lato la scienza continua a fare piccole scoperte sul pianeta rosso, ipotizzando la presenza di vita milioni di anni fa, Elon Musk si porta in vantaggio proponendo il suo progetto Nuke Mars attraverso un post su Twitter ed alcune t-shirt a tema vendute al prezzo di 25 dollari. 

Il piano di bombardamento, però, non è del tutto nuovo. Già 4 anni fa, infatti, il papà di Tesla parlò del bombardamento nello studio di Stephen Colbert evidenziando il fatto che si tratti della soluzione più rapida per rendere Marte abitabile.

Nuke Mars: ecco il progetto di Elon Musk per colonizzare Marte

L’unica soluzione per evitare l’estinzione del genere umano sarebbe quindi quella di permettere alle persone di sopravvivere anche su altri Pianeti. Per permettere tutto ciò, quindi, Elon Musk ha proposto di bombardare il suolo di marte con armi nucleari così da sciogliere le enormi calotte polari e rilasciare CO2 nell’atmosfera. Si creerebbe così un effetto serra, in grado di aumentare le temperature e la pressione dell’aria, con un conseguente cambio climatico. 

Stando a quando dichiarato dalla NASA e dagli esperti del settore, però, considerate le tecnologie attualmente in uso, bombardare il suolo di Marte risulterebbe un’impresa impossibile che si avvicina più ad un film di fantascienza che alla realtà.