Da diverso tempo che molti consumatori appartenenti a vari operatori, come Tim, Wind, Tre e Vodafone, si stanno lamentando delle compagnie telefoniche per il continuo aumento dei prezzi delle proprie offerte.

Già lo scorso giugno ci sono state delle segnalazioni riguardanti l’aumento dei prezzi provenienti da queste compagnie telefoniche. Come spiega la nota associazione dei consumatori, ovvero Codacons, quest’anno le schede ricaricabili degli operatori principali (Tim, Vodafone, Wind e 3 Italia) sono aumentate del 54,10%.

Ricevendo informazioni di questo tipo come si può non dare ragione ai consumatori, i quali subiscono rincari sempre più frequentemente.

 

Non è finita: a settembre nuovi aumenti

Il discorso inerente agli aumenti delle offerte telefoniche sembra non giungere al termine. Infatti, secondo le ultime indiscrezioni ci dovrebbero essere dei nuovi aumenti già nelle prossime settimane.

In questo periodo, diversi utenti stanno ricevendo delle comunicazioni da parte delle compagnie telefoniche, relative alle modifiche dei piani tariffari. Questi ultimi sono stati aumentati naturalmente a seconda dell’operatore scelto e soprattutto dell’offerta.

Leggi anche:  Clienti infuriati con gli operatori telefonici: in arrivo questi aumenti

Come detto prima però fra qualche settimane potrebbe esserci una nuova ondati di rincari telefonici che colpiranno i consumatori appartenenti alle principali compagnie telefoniche. Il presidente di Codacons ha pubblicamente annunciato che ci saranno a settembre dei nuovi adeguamenti delle tariffe.

Molti utenti si chiederanno come mai gli aumenti telefonici stanno diventando sempre più frequenti. La risposta è semplice, considerando che le bollette non sono più a 28 giorni gli operatori telefonici devono recuperare gli introiti persi con l’aumento dei costi di ogni offerta a 30 giorni. Inoltre, le compagnie telefoniche devono anche rimborsare i clienti che avevano subito quel danno.