Può capitare ai clienti Tim, Vodafone e Wind Tre di contattare il proprio operatore telefonico per avere informazioni sul credito, e puntualmente quest’ultimo risulterà essere azzerato. Il fenomeno del credito telefonico svuotato è un problema che stanno riscontrando molti utenti appartenenti alle varie compagnie telefoniche.

Uno dei motivi principali che causa questa problematica riguarda principalmente gli abbonamenti truffa, i quali vengono attivati in maniera silenziosa e senza alcune autorizzazione da parte dell’utente. Quindi, chi vorrebbe avviare un azione legale non potrà farla visto che risulteranno essere anonimi.

Abbonamenti truffa, segreteria telefonica e piano tariffario

Molti si chiederanno come potranno essere attivati questi tipi di abbonamenti e la risposta è semplice. Basta cliccare su un link poco sicuro o su un banner pubblicitario, ed automaticamente si attiveranno degli abbonamenti riguardanti giochi a pagamento. Così facendo, nel giro di qualche settimana il nostro credito telefonico sarà completamente prosciugato.

Leggi anche:  Consumo energetico: il 5G di Tim, Wind Tre e Vodafone è troppo pericolo

L’unico modo per difenderci da questo fenomeno è quello di contattare il servizio clienti riguardante l’operatore telefonico, e richiedere il blocco di questi servizi a pagamento. Non solo, se ci sono stati sottratti dei soldi possiamo richiedere anche il rimborso.

Ma il nostro credito telefonico può essere prosciugato anche in altri modi, ad esempio con l’attivazione dei seguenti servizi aggiuntivi: la segreteria telefonica e piano tariffario. A secondo dell’operatore scelto, vengono scalati dei soldi sul nostro credito che spesso sono settimanali. Tali servizi si attivano automaticamente con l’acquisto dell’offerta e per disattivarli bisogna rivolgersi al servizio clienti dedicato.

Per rimanere aggiornato con tutte le altre news collegatevi alla nostra pagina di TecnoAndroid!