IPTV: gli utenti sono in pericolo, multe in arrivo e servizio chiuso

Nessuno avrebbe mai pensato di riuscire a pagare solamente 10 euro per guardare in ogni momento tutte le piattaforma Pay TV insieme. L’IPTV ha permesso proprio questo e di conseguenza a perdere terreno sono state le grandi aziende come Sky, Premium, DAZN e Netflix.

Il noto servizio illegale che si nasconde sotto le quattro lettere appena citate sta infatti monopolizzando il mercato e ad oggi raccoglie più utenti di Mediaset Premium. Tutto però ha destato l’attenzione degli organi proposti dallo Stato, i quali si stanno occupando non solo dei trasgressori che usufruiscono del servizio, ma anche di chi lo vende. (Per le migliori offerte Amazon ecco il nostro canale Telegram ufficiale con i migliori codici sconto. Clicca qui per entrare subito).

 

IPTV: gli utenti ora sono in grave pericolo e non sanno di essere sotto controllo, il servizio potrebbe inoltre chiudere

L’idea non è stata male almeno per quanto riguarda il parere degli utenti che ne usufruiscono. L’IPTV è riuscita a concedere un privilegio che mai nessuno era riuscito ad avere prima, ovvero avere ogni piattaforma su un solo abbonamento.

Leggi anche:  IPTV: grossi guai per tutti gli utenti che guardano Sky Gratis

Il risparmio è incredibilmente corposo, dato che i principali abbonamenti costerebbero in maniera legale intorno ai 350 euro mensili. Nessun utente però può immaginare il pericolo a cui si può andare incontro. Ogni persona che infatti dovesse essere beccata con le mani nel sacco potrebbe ricevere una multa di migliaia di euro. Si parte da 2000 euro fino ad arrivare e pene più severe soprattutto per i venditori del servizio.