lg-g8-thinq-resistenza

Come al solito LG ha presentato la prossima ammiraglia durante il Mobile World Congress 2019, l’evento di Barcellona avvenuto alla fine di febbraio. Sappiamo che il produttore sudcoreano non se la sta passando bene a livello finanziario nella sezione smartphone tanto che sono stati fatti dei cambiamenti importanti come l’imminente chiusura del polo produttivo sudcoreano. Nonostante questo la compagnia non ha smesso di provarci, ma sempre per sua sfortuna non è riuscita a catalizzare una sana attenzione sui nuovi dispositivi.

Il G8 ThinQ, come anche il V50 ThinQ, sono sicuramente dei dispositivi belli e potenti e se sorvoliamo sul prezzo, che comunque non rimane alto per molto tempo, allora sarebbe bene farci un pensiero. In ogni caso in questi giorni l’ammiraglia è passata sotto le mani di JerryRigEverything il quale ha usato la sua esperienza per cercare di distruggere il dispositivo. Spoiler alert, lo smartphone ha retto abbastanza bene durante l’intero processo.

Leggi anche:  VPN su Android: come creare una rete protetta su Tim, Wind, Tre e Vodafone

 

LG G8 ThinQ

Sia il test sulla durabilità e di piegatura hanno dato risultati negativi, o positivi a seconda di quello che si fa riferimento; insomma, il dispositivo ha retto abbastanza bene tranne a livello dei graffi diretti sul display il quale ha ottenuto un grado 6/7 sulla scala Mohs. Se si invece si considerando il fuoco allora il pannello OLED permette la sopravvivenza dei pixel soltanto al di sotto dei 18 secondi dopo di che rimangono morti per sempre. Ovviamente non è indistruttibile, ma il processo che fa lo Youtuber è particolarmente violento e ai limiti di quello che si può succedere tutti i giorni e se invece per voi questo risulta essere normale forse è meglio pensare ad un rugged phone.