Truffa Google“Non crediamo ai regali e non regaliamo i nostri dati” è così che la Polizia Postale esorta gli utenti a diffidare dall’ennesimo tentativo di frode online. Quest’ultimo arriva da parte di malfattori che nascondendo la truffa dietro il nome di Google fingono di regalare un Samsung Galaxy S10 a numerosi utenti. Come suggerito dalla Polizia Postale è fondamentale non lasciarsi incuriosire dai finti regali offerti online e utilizzati spesso come espedienti utili per sottrarre dati e denaro.

Truffa Google: in regalo un Samsung Galaxy S10 agli utenti selezionati, la Polizia Postale lancia l’allarme!

Le truffe riguardanti la riscossione di premi e denaro non finiscono mai e coinvolgono aziende sempre differenti al fine di raggirare gli utenti. L’ultimo tentativo di frode, appunto, si spaccia per Google e appare agli utenti durante la navigazione mirando ad attirare la loro attenzione.

Leggi anche:  Unieuro sotto attacco: nuove truffe arrivano su Tim, Wind, Tre e Vodafone

Il messaggio comunica alla presunte vittime di essere state selezionate e aver diritto ad un Samsung Galaxy S10 in regalo. Per riscuotere il premio ricevuto sarà necessario seguire quanto indicato dai cyber-criminali e, quindi, fornire dati sensibili che possono essere utilizzati in maniera illecita.

Comunicazioni di questo tipo, infatti, circolano spesso online e mirano a tutti i costi ai dati sensibili degli utenti. L’obiettivo dei criminali è proprio quello di sfruttare le informazioni ricevute, tramite appositi link e pagine clone, per accedere alle carte e ai conti correnti.

Seguendo quanto indicato, in pochi istanti, i risparmi saranno prosciugati dai malfattori senza alcuna difficoltà. E’ sempre utile ribadire, dunque, che non inserendo dati personali online e non cliccando su link e file presenti all’interno di comunicazioni come questa è possibile tutelare il proprio denaro.