IPTV: vedere gratis è semplicissimo, ma secondo Le Iene gli utenti rischiano

Molti utenti hanno ammesso di aver chiesto almeno una volta anche solo delle informazioni riguardo all’IPTV. Questo metodo, che ormai è conosciutissimo nel mondo della TV a pagamento, rappresenta il massimo in merito alla pirateria.

Le aziende hanno perso pertanto molti soldi a causa di questo metodo, il quale non ha fatto altro che portare via utenti a moltissimi broadcaster nel mondo. Esatto, dato che non solo in Italia l’IPTV è diffusa, ma anche nel resto del mondo seppur in minor misura. Attualmente gli organi preposti si stanno organizzando per dare scacco alle varie organizzazioni che ci sono dietro ma a rischiare sono anche coloro che usano il servizio come utenti. (Per i migliori decoder offerti dal mondo Android mediante Amazon, ecco il nostro canale Telegram ufficiale. Clicca qui per entrare)

Leggi anche:  IPTV: tanti siti con Sky gratis disponibile dopo l'operazione "eclissi"

 

IPTV: arrivano le multe che descrissero tempo fa Le Iene in un loro servizio, ora gli utenti rischiano grosso

Ormai mesi fa, Le Iene parlarono di alcune multe in arrivo per coloro che utilizzavano l’IPTV. Ad oggi pare che questo fenomeno sia stato intensificato dagli organi competenti. Infatti anche il Parlamento ora ha espresso le sue volontà in merito alla cancellazione totale della pirateria e pare che tra poco arriveranno nuove restrizioni.

Tutti coloro che intanto usano il servizio, farebbero bene a stare attenti dato che le sanzioni arrivano fino a 25 mila euro a partire da 2 mila euro. Evitate dunque di dare adito a questo cancro del mondo della TV a pagamento e scegliete la soluzione che più fa per voi.