5G: ecco perchè tra 7 anni il genere umano potrebbe estinguersi

Nessuna innovazione nel 2019 ha avuto forse più risonanza del 5G, il quale non è stato esente dai tanti dibattiti affrontati in più sedi. Tante persone sono ancora allo scuro di ciò che significhi questa nuova invenzione, la quale non è altro che un insieme di nuove frequenze.

Molte sono le notizie che girano sul web a riguardo così come tante sono le idee che il pubblico si sta facendo in merito. In molti hanno letto anche tantissime notizie, per lo più imprecise, che però hanno parlato di qualcosa che in realtà esiste per davvero. Stiamo parlando della possibilità che il 5G possa comportare gravi danni al genere umano. Ovviamente queste parole provengono da esperti del settore e non da noi che per dovere di cronaca riportiamo ciò che accade.

 

5G: per alcuni esperti potrebbero esserci gravi danni a causa delle nuove frequenze e a rimetterci potrebbe essere il genere umano

Dopo i tanti allarmi lanciati in giro per il mondo riguardo al 5G, un’equipe di scienziati ha deciso di prendere in carico la questione.

Leggi anche:  5G di Tim, Wind, Vodafone e 3 Italia: ecco quali saranno le offerte

Ci sarebbe infatti uno strano collegamento tra il 5G e delle malattie sviluppate dalle persone che sono rimaste esposte alle frequenze per tempo prolungato. Martin Pall, specializzato in biochimica, ci ha tenuto a chiarire la situazione. Egli ha infatti affermato che la nuova tecnologia non sarebbe per nulla sicura, a tal punto che potrebbe addirittura portare l’essere umano ad estinguersi. I genomi umani, secondo il prof. Pall, potrebbero venir modificati dal campo magnetico a sua volta generato dalle frequenze della nuova rete. Cambierebbero pertanto ovuli e sperma, per cui saranno direttamente proporzionali le malformazioni nei bambini o la sterilità