airpods2-apple-cuffie-wireless-uscita-

La nuova generazione di cuffie true wireless firmate Apple va incontro ad un problema: secondo iFixit è impossibile da riparare e danneggiare una cuffia significherebbe buttare 170 euro.

Le AirPods 2 hanno fatto la loro apparsa sul web e nel mercato da meno di qualche settimana, ma nonostante ciò, molti dubbi si sono subito diffusi sul web. A partire dalle implementazioni fatte e a finire a questo nuovo “problema”, sono molti i dubbi che spingono un utente a chiedersi se sono un buon acquisto o meno.

AirPods 2: ecco cosa ha da dichiarare iFixit a riguardo e come mai ha dato questo punteggio

iFixit ed il suo team si occupano di esaminare gli smartphone e gli accessori tecnologici e di classificarli in base al loro grado di riparabilità. In base ad una scala numerica, il team afferma se un device è più o meno facile da riparare e quanto conviene effettuare questa operazione.

Leggi anche:  Apple il riciclo degli iPhone: tra robot e smartphone

Beh, smontando le cuffie di casa Cupertino e analizzando il loro interno è stato rivelato che il loro grado di riparabilità è inesistente e pari a zero spaccato. Il team ha giustificato tale punteggio affermando che: “Le AirPods 2 non sono progettate per la manutenzione. Non è possibile accedere a componenti hardware senza danneggiare il dispositivo. Le batterie sigillate limitano la durata delle vita delle AirPdos, rendendole un articolo consumabile/monouso”. 

Certamente questa novità non aiuterà gli utenti a scegliere questo nuovo accessorio Apple. In ogni caso ecco l’articolo dedicato e che espone tutte le novità che questa nuova generazione ha rispetto alla precedente.