IPTV: nuovo sistema gratis, ma gli utenti TIM, Vodafone e Wind sono al capolinea

Il polverone che il mondo IPTV alza ogni qual volta si parli di esso assume dimensioni sempre più spropositate. Ecco infatti che tanti utenti cominciano ad avere paura che tutto stia per finire, o magari di ricevere una bella multa salata come preannunciato.

In questo momento si sta molto parlando della nuova sentenza che ha chiuso uno dei portali più utilizzati, ma non finisce qui. L’organizzazione pirata che ha raccolto milioni di utenti in questi anni, sta provando ad aggirare l’ennesimo ostacolo e a quanto pare il metodo sarebbe anche molto valido. Infatti l’IPTV sarebbe di nuovo visibile in alcuni casi semplicemente attuando un trucco. (Per le offerte Amazon anche sui migliori decoder Android, ecco il nostro canale Telegram, clicca qui per entrare).

 

IPTV: ora esiste un nuovo trucco per bypassare la sentenza del tribunale di Milano, ecco come fare

Il meglio che gli utenti possono avere oggi, ma solo in termini di prezzo, è sicuramente l’IPTV. Certo è che si rischierebbe davvero tanto visto che le multe istituite sono salate e che soprattutto il tribunale di Milano ha chiuso uno dei portali più utilizzati.

Leggi anche:  IPTV: l'operazione "eclissi" sparisce, tutto è disponibile grazie a WhatsApp

Stiamo parlando di No Freeze IPTV, sito che tante organizzazioni utilizzavano come punto cardine. Ora i gestori TIM, Vodafone, Tiscali, Fastweb e Wind Infostrada sono obbligati a chiudere l’accesso a questo portale, e gli utenti si sarebbero ritrovati improvvisamente senza IPTV.

Le organizzazioni però hanno suggerito una soluzione: creare una rete VPN. Per crearne una protetta basta infatti poco più di un euro, e con questo tutti potranno ritornare a vedere il servizio come prima, senza alcun problema.