IPTV: gli utenti TIM, Vodafone e Wind sono nel panico, il servizio non esiste più

Quando gli utenti si sono ritrovati a scegliere tra le tante e differenti piattaforme pay TV in Italia, almeno negli ultimi anni, la scelta di molti è ricaduta su altro. L’IPTV è stata un’ottima alternativa, la quale col passare del tempo si è trasformata in prima scelta.

Il servizio che tanti sanno essere illegale, ha preso piede in tutta Italia e non solo ma ora a quanto pare starebbe subendo alcuni colpi molto duri. Certo è che gli utenti mai e poi mai rinuncerebbero ad un servizio così comodo, dal momento che include ogni piattaforma al prezzo minore possibile. Le grandi aziende però ne hanno abbastanza dato che vedono i propri utenti scappare continuamente via. (per le migliori offerte anche sui decoder Android da parte di Amazon ecco il nostro canale Telegram ufficiale. Clicca qui per entrare).

Leggi anche:  IPTV: ora è tutto ufficialmente finito per gli utenti TIM, Vodafone e Wind

 

IPTV: ora il servizio ha ricevuto un duro colpo, le statistiche parlano di clientela in netta diminuzione

Il mese scorso, precisamente durante i primi giorni, si è tenuta una seduta al tribunale di Milano che ha cambiato, probabilmente per sempre, il destino dell’IPTV. Infatti l’ente ha scelto di obbligare i grandi gestori fissi a vietare l’accesso degli utenti ad un noto sito utilizzato proprio per il noto servizio illegale.

Il portale, che prende il nome di No Freeze IPTV, ha funto per mesi e mesi da vera e propria fonte per i servizi IPTV e in questo momento in molti sarebbero senza abbonamento. Questo avrebbe fatto crollare appunto il sistema parzialmente, ma bisognerà attendere qualche tempo per capirne l’effettivo tenore di questa caduta.