carte e conti correntiI cyber-criminali non si arrendono mai e le loro truffe circolano senza sosta tra gli utenti. Le segnalazioni da parte della Polizia Postale, infatti, sono frequenti ed esortano tutti a prestare molta attenzione. I tentativi di frode possono colpire chiunque a causa della tecnica ideata dai malfattori che si nascondono dietro il nome di aziende e istituti bancari.

Truffe online: tutti devono prestare attenzione ai tentativi di phishing che circolano online!

Conoscere il phishing è il primo passo per evitarlo, dunque, tenersi aggiornati sui tentativi di frode che circolano e saperli identificare è fondamentale. Questo tipo di truffa, infatti, può essere facilmente ostacolato e reso innocuo ma, per farlo, è molto importante ricordare alcuni semplici passaggi.

Procedendo in ordine d’importanza, il primo accorgimento da non tralasciare è quello di non inserire mai i propri dati online. Qualsiasi comunicazione ricevuta resterà innocua soltanto evitando di inserire dati o di cliccare sui link presenti. Quindi, secondo passaggio da non dimenticare è quello di evitare assolutamente l’utilizzo di URL forniti da terze parti e di non scaricare file allegati.

Leggi anche:  Phishing: email offrono premi in denaro, ecco l'ultima truffa online

L’ultima email phishing segnalata dalla Polizia Postale, ad esempio, nascondendosi dietro il nome dell’Agenzia delle Entrate invita a scaricare un documento contenente un virus in grado di danneggiare i computer degli utenti. In altri casi le email, forniscono link che spediscono le vittime in pagine clonate in grado di trafugare i dati lì inseriti.

Tutte le email fraudolente contengono link e file che consentono ai malfattori di procedere con l’inganno e, nella maggior parte dei casi, contengono comunicazioni che richiedono di fornire le proprie credenziali. Qualsiasi messaggio di questo tipo, dunque, va semplicemente eliminato.