Vodafone

Gli utenti del mercato telefonico sono oramai entrati nell’ottica del 5G. Vodafone, TIM, Wind ed Iliad stanno lavorando già allo sviluppo delle prime reti in 5G: nel corso di quest’anno, come abbiamo più volte sulle nostre pagine, partiranno sperimentazioni iniziali della tecnologia. Per la release generale del 5G sarà invece necessario attendere qualche mese in più: i progetti più ottimistici parlano di 2020 o 2021.

 

Vodafone, l’attesa del 5G porta il 4,5G: il servizio è a costo zero nelle grandi città italiane

Vodafone ha previsto una road map non diversa da quella degli altri gestori telefonici. A differenza di alcuni rivali accreditati (Iliad e Wind su tutti), il brand britannico però può offrire ai suoi utenti un servizio intermedio sulla strada del 5G: la linea 4.5G.

Leggi anche:  Il WiFi gratis schiaccia il 4G di TIM, Wind Tre, Vodafone, Iliad

Il 4.5G si può definire coma una sorta di ibrido tra 4G ed il 5G. La presenza del 4,5G garantirà agli utenti delle reti più rapide e performante rispetto agli attuali livelli. Da quelle che sono state le prime relazioni, si evince che la velocità di navigazione aumenta sino al 30% in confronto all’attuale 4G. L’incremento vale tanto per le operazioni download tanto in quelle upload.

Altro punto a favore del servizio è il suo essere a costo zero. A differenza del futuro 5G, Vodafone non chiede spese aggiuntive ai clienti. Ad ora – queste sono le limitazioni – il 4,5G è disponibile esclusivamente nei grandi centri urbani della nazione e per i clienti in possesso di uno smartphone di ultima generazione.