resident-evil-2

È inutile sottolineare che Capcom ha giocato la carta nostalgia con il remake di Resident Evil 2. I risultati ottenuti dal titolo sono eccezionali, con i giocatori che hanno premiato il lavoro svolto dalla software house. Nonostante il successo possa essere legato alla componente affettiva verso la saga, anche il lato tecnico non può e non deve essere trascurato.

Capcom non solo ha rimasterizzato il titolo in alta definizione, ma ha anche ampliato il progetto originale con nuove sequenze di gioco e nuovi enigmi. La tradizione è fusa con la modernità, rendendolo un gioco fruibile sia dai vecchi fan che dai nuovi giocatori. Biohazard 2, nome originale del titolo in madrepatria, è un capolavoro di tecnica stando a quanto affermato da Digital Foundry.

Il gioco è stato testato a lungo da John Linneman su PC, Xbox One e PlayStation 4. Dalla prova è emerso che Resident Evil 2 è, forse, il miglior remake mai realizzato. Capcom ha sfruttato il proprio motore di gioco al massimo e ha ottenuto un’esperienza visiva unica. L’attuale versione del RE Engine ha fatto il suo debutto con Resident Evil 7: Biohazard, ma sarà sfruttato anche per Devil May Cry 5.

Leggi anche:  Capcom Home Arcade, la nuova console per gli amanti del retro-game

Le atmosfere cupe sono impreziosite dal nuovo sistema di illuminazione dinamico. I riflessi e le esplosioni sono pura goduria per gli occhi. Anche il dettaglio dei personaggi e degli zombie è impressionate, difficilmente si vedranno due non morti uguali. Digital Foundry ha promosso pienamente il lavoro di Capcom. Non si tratta di un semplice ammodernamento del titolo, ma di un vero e proprio gioco ricostruito in ogni dettaglio partendo da Resident Evil 2 del 1998.

Il successo di questo remake di Resident Evil 2 ha anche altri effetti positivi. Il franchise sembra infatti avviato verso una seconda giovinezza. Proprio nelle scorse ore è trapelata una notizia che vede Netflix, il colosso dello streaming, coinvolto in un progetto per una serie TV basata su Resident Evil. Al momento i dettagli sono molto pochi, ma siamo certi che si avranno maggiori notizie nelle prossime settimane.