SkyGli ultimi tempi hanno visto Sky pensare a sempre più soluzioni per cercare di incrementare il quantitativo di clienti con un abbonamento attivo; dopo aver dominato nel settore satellitare per anni e anni, la nuova frontiera della pay TV passa prima per la fibra ottica per poi finire dritta nel digitale terrestre.

A partire dalla primavera scorsa, Sky Mediaset Premium hanno stretto un accordo con il quale l’azienda inglese acquisiva il diritto di trasmettere alcuni canali sul digitale, con la promessa di acquisto della piattaforma tecnologica entro la fine dell’anno (così è stato). Ad oggi, l’utente ha la possibilità di richiedere l’attivazione del contratto di abbonamento in netto contrasto con quanto offerto direttamente da Premium (qui per info).

I vantaggi di un simile contratto sono molteplici, prima di tutto la non necessità di installare parabola satellitare o decoder aggiuntivo, ma sopratutto l’assenza di un vincolo contrattuale (è possibile chiedere il recesso in un qualsiasi momento senza problemi).

Leggi anche:  Sky rovina DAZN e Premium: ecco le 2 offerte più economiche di sempre

 

Sky: offerta sul digitale terrestre fa girare la testa a milioni di utenti

Il tutto viene tramutato in una offerta da 29,90 euro al mese con inclusi alcuni dei pacchetti più richiesti dagli utenti: SportCalcio TV sono accessibili in natura limitata. Essendo le frequenze del digitale terrestre limitate, Sky non ha potuto fare un copia/incolla dell’offerta sul satellite, ma ha selezionato due canali ciascuno per Sport/Calcio ed alcuni degli show televisivi più comuni.

Il prezzo indicato è da ritenersi valido esclusivamente per il primo anno di contratto, a partire dal 2020 questi si allineerà con il listino di 44,90 euro al mese.