5G

Le tariffe del 5G non saranno caratterizzate dall’economicità che ha identificato il 4G o almeno, per i primi tempi le offerte di TIM, Wind Tre, Vodafone e Iliad costeranno un po’ di più. Sebbene ancora non siano state rivelate informazioni appropriate a riguardo, in seguito ad una prima statistiche a gli esempi riportati dall’estero, gli abbonamenti mensili dovrebbero avere un costo che parte dai 30 euro mensili. 

5G, reti pioniere o Internet of things: tre nomi, ma un’unica condizione

Il nuovo standard per le connessioni mobili è conosciuto sotto vari nomi, tra i più celebri non mancano il classico “5G” e il famigerato “Internet of Things“. L’ultimo, in particolare, ricorda a tutti gli utenti il potere di questa nuova connessione: difatti, attraverso essa, la domotica sarà ottimizzata al 100% ed in un futuro prossimo potremmo vedere macchine automatizzate e tecnologie sempre più evolute. Ad esempio, Sky e Vodafone hanno già adoperato il 5G  per la finale di X Factor, mentre a Roma, nelle Terme di Diocleziano è stato creato un visore per la realtà virtuale che sfrutta tale connessione.

Leggi anche:  5G: le tariffe degli operatori TIM, Wind Tre, Vodafone e Iliad da 30 euro

Sono esempi blandi questi, ma che riescono a far percepire agli utenti la potenza di tale standard. A partire dal 2020, quindi, chi è interessato potrà usufruire di questa connessione, la quale sarà offerta da TIM, Iliad, Wind Tre e Vodafone.

Purtroppo, gli utenti dovranno ingoiare una pillola amara… due se si prende in considerazione l’acquisto obbligatorio di un nuovo smartphone; per navigare ad alta velocità sarà necessario cambiare offerta e da quanto assodato, tali costeranno più della norma attuale. Si partirebbe dai 30 euro per arrivare ai 50. Piacerà a tutti? La risposta è scontata, ma mai dire mai!