truffa PayPal
Dopo Unicredit e PostePay, anche PayPal è nel mirino degli hacker che tramite email diffondono tentativi di frode. Il phishing continua a nascondersi dietro il nome di grandi aziende e istituti bancari e l’ultima mail cita PayPal minacciando la sicurezza dei suoi clienti. Lo scopo dei criminali non cambia così come la tecnica utilizzata per raggiungerlo. Attraverso falsi avvisi, i cyber-criminali, intimoriscono le potenziali vittime invitandole a cliccare su un link fraudolento che invia la vittima ad una pagina fittizia in grado di rubare tutti i dati. La vittima, infatti, è invitata dai malfattori ad inserire le proprie credenziali con l’espediente, del tutto falso, di dover risolvere alcuni problemi riguardanti il proprio conto. Questo, appunto, è il caso dell’ultima mail phishing che sta circolando tra gli utenti!

PayPal: l’ultima email phishing tenta di intaccare il conto degli utenti ed ottenere i loro risparmi!

truffa PayPalCosì si presenta l’ultimo tentativo di frode rivolto ai clienti PayPal. Una breve email che invita ad aggiornare i propri dati sensibili entro 24 ore cliccando su un link sospetto. Seppur concisa la comunicazione presenta tutte le caratteristiche tipiche delle comunicazioni phishing e ciò consente di riconoscere il tentativo di frode così da stroncarlo.

Leggi anche:  Postepay: conti a rischio e carte svuotate, in aumento i rischi di truffa

I criminali sono soliti inviare avvisi che riescono a suscitare nell’utente paura o curiosità al punto da esortarlo a procedere nell’immediato con l’inserimento dei dati. Nessun account, quindi, viene realmente limitato ed è importante non lasciarsi ingannare e non inserire le proprie credenziali online. I titolari delle carte non dovranno assolutamente seguire quanto indicato dalla mail ricevuta.