5G

L’asta per il 5G è arrivata alla sua decima giornata, tempo in cui vi sono stati degli alti e dei bassi e la situazione dei rilanci è stata abbastanza altalenante. Grazie ai dettagli resi pubblici dal Ministero dello Sviluppo Economico, possiamo sempre rimanere aggiornati sui rilanci e sulle posizioni dei relativi operatori impegnati in questo concorso.

Nella giornata del 26 settembre, per esempio, vi è stato un rilancio inaspettato da parte di Iliad, il quale ha surclassato nuovamente i suoi avversari e si è collocato in testa per due blocchi in banda 3700 MHz. 

Come evince dalla tabella del MISE, i blocchi in banda 700 MHz sono stati già aggiudicati relativamente da: uno da Iliad, due da Vodafone e due da Telecom. Ad oggi, inoltre, l’ammontare delle offerte tocca quota 5,5 miliardi di euro. Una somma esorbitante c he continuerà a crescere fino alla fase decisiva dell’asta.

Leggi anche:  5G arriva nei primi mesi del 2019 con Tim e Vodafone che sfidano Wind e Tre

Smartphone 5G: quando usciranno i primi

Sul fronte smartphone, invece, sono diverse le indiscrezioni. Diversi marchi hanno affermato che saranno loro ad essere i primi produttori di smartphone per il 5G. Si passa da Lenovo a Honor, da Samsung a Motorola. Insomma, si dovrà aspettare ancora qualche tempo per sapere con certezza chi sarà il primo produttore ad immettere su mercato un device con tale supporto. A proposito di ciò, vi possiamo annunciare che la serie Galaxy S10 avrà una versione, dei tre modelli in uscita, appositamente creata per il 5G. Non è ancora nulla di ufficiale, ma se volete approfondire tale argomento potete leggere questo articolo.