DAZN: tanti utenti insoddisfatti scelgono IPTV, i rischi sono però enormi

DAZN è la nuova frontiera per quanto riguarda la Pay tv, e tanti utenti sono fin da subito arrivati a non credere che questa piattaforma potesse in qualche modo reggere i ritmi. Quando parliamo di ritmi ci riferiamo ovviamente a Sky e Mediaset Premium, aziende molto forti nel settore.

In realtà questa nuova soluzione è riuscita a sbancare, costringendo le due aziende a rifarsi ai suoi abbonamenti per offrire agli utenti delle proposte congrue. Senza un abbonamento a DAZN gli utenti Sky non potrebbero avere tutte le partite a disposizione, mentre gli utenti Premium non ne avrebbero neanche una.

 

Mediaset Premium e Sky battute da DAZN che però fa flop: gli utenti virano sull’IPTV

La prima giornata di Serie A è stata quella che ha mandato fin da subito in onda i primi match mediante DAZN. Tantissime persone sono rimaste però insoddisfatte visti i problemi di buffering e blocchi vari che la nuova piattaforma ha causato.

Leggi anche:  IPTV batte nettamente Sky, Mediaset Premium, DAZN e Netflix ma con tanti rischi

Proprio per questo, dato che non esistono altri metodi illegali per avere tutto il campionato a disposizione, molti utenti si sono buttati sull’IPTV. Questo metodo ovviamente è fuori legge, ma offre ogni canale di ogni piattaforma e anche di Netflix.

Sarebbe molto comodo sottoscriverlo se non fosse che porta a rischi davvero incredibili. Molti utenti infatti sono arrivati ad avere delle multe che sono arrivate a 2500 euro con denuncia annessa. Questa infatti è l’unica variabile che scoraggia molte persone dal cadere nell’illegalità. DAZN ha comunque promesso che già dalla prossima giornata che andrà in onda da domani tutto cambierà in meglio.