Android 9 Pie

Una delle novità presentate da Google ad inizio anno è la versione Go Edition del proprio sistema operativo. È stata una scelta quasi obbligata per rendere Android performante anche sui dispositivi di fascia bassa, quelli con pochissima RAM. Si è iniziato subito con 8.1 Oreo Go Edition e adesso, ufficialmente, siamo passati ad 9 Pie Go Edition.

La compagnia lo ha annunciato ieri, praticamente due settimane dopo il fatidico annuncio che, tra l’altro, ha svelato il nome di questa versione. Uno degli aspetti di questa innovazione era anche quella di pesare di meno sullo spazio di archiviazione e infatti per Oreo si era dimezzata; in questo caso il peso si è ridotto di un ulteriore 500 MB arrivando a pesare 2,5 GB.

 

Android 9 Pie Go Edition

Oltre questo, il nuovo software offrirà anche delle prestazioni migliori, come più velocità nell’accensione o durante la navigazione. Cosa da non sottovalutare, c’è anche un upgrade in fatto di sicurezza, oltre ad una chicca dedicata proprio a chi ha necessità di stare attento a quello che spende. È stato introdotto una dashboard, inclusa nel software, per il monitoraggio del consumo dei dati.

Leggi anche:  Fastweb Mobile: utenti in delirio per gli smartphone Android con più Giga

Un altro aspetto che la Go Edition aveva migliorato con la sua uscita, era il peso delle applicazioni di Google. Sono state così introdotte tutta una serie di app in versione light, come quella di messaggistica di Android che pesa la metà di quella standard. Queste app hanno anche un continuo aggiornamento per migliorarne le prestazioni; come ultima miglioria, hanno finalmente aggiunto la navigazione anche su Maps Go.

È stato annunciato si, ma Google non ha ancora fornito una data esatta per l’arrivo sugli oltre 200 modelli di smartphone con Android Go Edition. Ha promesso e confermato però, che oltre 100 produttori si sono già messi al lavoro per rilasciare il nuovo contenuto.