RED Hydrogen One

RED Hydrogen One, lo smartphone che più volte abbiamo definito come il dispositivo in arrivo al futuro, ha superato recentemente il processo di certificazione della Federal Communications Commission più di un anno dopo che l’azienda tecnologica aveva annunciato lo smartphone.

I documenti di test presentati mostrano che RED Hydrogen One supporterà funzionalità di connettività come WiFi 802.11ac e Bluetooth Low Energy. Inoltre, i rapporti indicano che il telefono può connettersi alle reti 2G GSM, 3G WCDMA e che supporta la maggior parte delle bande LTE utilizzate dalle compagnie telefoniche degli Stati Uniti.

Tuttavia, sembra che RED Hydrogen One non supporti la banda LTE 71 che T-Mobile sta attualmente utilizzando negli Stati Uniti. Gi stessi documenti rivelano che lo smartphone sarà dotato di una batteria da 4510 mAh. La FCC è entrata in possesso anche del manuale utente di RED Hydrogen One.

Questo manuale conferma che verranno utilizzati i pulsanti sullo schermo per navigare all’interno dell’interfaccia utente. L’applicazione fotocamera avrà un pulsante dedicato per passare rapidamente dalla modalità 2D alla modalità 3D. Le immagini e i video acquisiti in questa modalità dovranno essere rivisti con l’applicazione RED Player.

La recente certificazione della FCC significa solo una cosa: RED Hydrogen One dovrebbe esordire presto negli USA. A confermare questa ipotesi ci pensano Verizon e AT&T hanno già aperto sui loro siti ufficiali la possibilità di preordinarlo anche se non c’è ancora una data di uscita ufficiale.

 

RED Hydrogen One, come dovrebbe essere a livello tecnico

Lo smartphone sarà disponibile in due versioni differenti solo per la differente costruzione della scocca. La versione base sarà in alluminio e costerà solo 1295 dollari mentre la versione premium, realizzata in titanio, avrà un costo di 1595 dollari. All’interno di entrambi troverà posto uno schermo fuori dal comune.

Un pannello olografico da 5.7 pollici di diagonale voluto dagli ingegneri per riprodurre oltre che i tradizionali contenuti 2D anche quelli tridimensionali e contenuti personalizzati dalla tecnologia Hydrogen 4-View. Quest’ultima assicurerà un’esperienza di utilizzo immersiva che proietterà l’utente all’interno dell’ecosistema con Android.

Il cuore di RED Hydrogen One, al contrario di quanto ci si possa aspettare, dovrebbe essere lo Snapdragon 835 di Qualcomm con processore Octa Core e GPU Adreno dedicata. Sconosciuti i quantitativi di memoria a supporto del SoC e a disposizione delle quattro fotocamere: due anteriori e due posteriori per contenuti 3D.