Campus Party

Nel contesto del Campus Party, di scena a Milano dal 18 al 22 luglio, ci sarà anche un parco dei divertimenti digitale chiamato Area Experience. Saranno messe a disposizione più di 100 postazioni di gioco per provare liberamente i videogame di maggior successo. Ci sarà un’area interamente dedicata alla realtà virtuale e una mostra interattiva che permetterà ai visitatori di immergersi in alcune installazioni. In più, si potranno pilotare droni da corsa e vivere sfide folli con i robot-volanti. E poi workshop di ogni genere, anche per i più piccoli.

È quanto troveranno i visitatori al Campus Party, l’evento organizzato in collaborazione con Regione Lombardia, che porterà a Milano il meglio della creatività e dell’innovazione digitale e che si svolgerà nei padiglioni di Rho Fiera.

 

Campus Party: le sezioni dell’Area Experience

Ci si potrà immergere nell’area gaming, dove vi saranno postazioni di gioco free-to-play, allestite in collaborazione con ASUS ROG (Republic of Gamers); si potranno provare i titoli del mondo eSport, da League of Legends a Fortnite, da Rainbow 6 a Rocket League. Per l’occasione, ci sarà anche una postazione speciale, con la configurazione più potente a cui oggi può accedere un giocatore (Desktop PBA Extreme con schermo LCD PG27UQ), per giocare a Destiny 2. Saranno anche disponibili postazioni Nintendo Switch, per giocare a Zelda Breath of the WIld e l’immancabile Mario.

Sempre parlando di videogame vi saranno anche l’area Indie, totalmente dedicata ai migliori videogiochi indipendenti italiani, e un’area retrogaming, con cabinati in stile sala giochi e postazioni che raccontano la storia del medium.

Nell’area dedicata alla realtà virtuale sarà poi possibile vivere in prima persona tutta l’adrenalina e le emozioni degli sport estremi si potrà sedere alla guida del simulatore Toro Rosso di Red Bull, manovrare la Nave Bergamini con il simulatore di plancia della Marina Militare, provare il brivido della camminata ad alta quota o un’esperienza immersiva di volo.

Leggi anche:  Google lancia Google Discover: ecco cos'è e come funziona

Sempre in tema di volo, gli appassionati potranno affacciarsi su uno spazio di 500 metri quadri riservato alla corsa dei droni, comandati per l’occasione da piloti professionisti. Qui chi lo vorrà potrà non solo guidarli, ma anche cimentarsi nell’inedito gioco ‘Hit the Drones’, dove si dovrà provare a colpire (con un fucile al plasma) i droni in volo.

Interessante poi tutta l’area dedicata al rapporto fra arte e digitale, con la mostra d’arte interattiva: quadri che prendono vita grazie a Bepart, che porterà un assaggio del MAUA (Museo di Arte Urbana Aumentata) e le installazioni d’arte a cura di ASKER, tra cui OUCH!!, potranno essere ‘esperienziate’ da ogni visitatore.

 Infine, da segnalare sono le attività di workshop nella zona Experience Lab, dedicate ai più piccoli e organizzate da DigitusLab: la prima, Scopriamo le emozioni con Thymio, un workshop per i bambini dagli 8 ai 14 anni. Thymio è un piccolo robot educativo che permette di scoprire l’universo della robotica e insegna il linguaggio dei robot.

La seconda, sempre per bambini dagli 8 ai 14 anni, Blind adventure on the Moon con Coderbot, sviluppato dall’Università Bicocca di Milano, un piccolo veicolo dotato di telecamera, sensori di distanza, un microfono e un altoparlante che può muoversi nello spazio ed emettere suoni e parole.

Attività anche per adulti all’Experience Lab, con LEGO Serious Play e due appuntamenti: Riscriviamo il codice sorgente dell’Italia con i mattoncini al Campus Party e La Digital Transformation che vorrei al Campus Party. Questi ultimi sono però a pagamento e potrete acquistare i biglietti su EventBrite.

L’accesso all’area Experience è gratuito, dal 18 luglio alle ore 12:00 fino alle ore 21:00 e 19, 20 e 21 luglio dalle 09:00 alle 21:00. Per saltare la fila, basta registrarsi a questo indirizzo.