Huawei P20 Pro
La caratteristica tripla fotocamera di Huawei P20 Pro

Huawei in queste ore ha annunciato l’inizio del programma di beta testing per la nuova versione dell’interfaccia proprietaria. I dispositivi interessati sono i P20 e P20 Pro che riceveranno la versione 8.1 della EMUI aggiornata con la modalità Turbo GPU.

Al momento sembra che gli utenti interessati dal nuovo aggiornamento saranno quelli Cinesi. Come sempre in questi casi, se il programma dovesse confermare i risultati attesi, potrebbe essere esteso al di fuori del mercato asiatico arrivando anche in Europa.

Il requisito fondamentale per potere accedere al programma di test è quello di avere un dispositivo che sia il P20 o il P20 Pro. Inoltre il device non deve essere stato sbloccato e non devono essere stati ottenuti i permessi di root. Il programma è pensato per duemila partecipanti iniziali.

 

Huawei pronta ad aggiornare tutti i propri smartphone

L’obiettivo è quello di poter testare a fondo la tecnologia rivoluzionaria Turbo GPU. Si tratta di una innovazione che, secondo Huawei, può garantire un netto incremento in termini di performance ed efficienza. L’azienda sostiene di poter incrementare le performance grafiche del 60% e ridurre il consumo del System on a Chip del 30%.

Leggi anche:  Huawei presenta un nuovo smart speaker dal design familiare

I dispositivi interessati da questo nuovo update dovrebbero essere tutti quelli appartenente alle famiglie Mate e P, incluse anche le versioni Lite. L’aggiornamento riguarderà anche la controllata Honor, che condivide l’utilizzo delle EMUI e delle piattaforme hardware. Tutti i dispositivi più recenti dell’azienda potranno godere dei vantaggi della tecnologia Turbo GPU tra cui ricordiamo tutta la gamma e le varianti di Honor 10, 9, V10 e 7X.