Da quanto apparso in uno scambio tra utenti su Messenger, Whatsapp è di nuovo vittima di un bug molto grave. Ecco cosa succede: quando si cambia SIM nello smartphone e si riavvia la famosa chat, Whatsapp potrebbe non aver carpito il nuovo numero di utenza e, dunque, l’account vecchio è ancora attivo. Per uno strano bug di Whatsapp, potrete continuare imperterriti a mandare messaggi ai contatti della vecchia SIM senza che nessuno se ne accorga. Per cui per evitare ogni tipo di problema, occorre andare sulle impostazioni di Whatsapp stesso, selezionare il proprio profilo utente e aggiornare il 

 

numero di telefono associato. 

 

Cosa succede con la cessione a terzi di uno smartphone

bug di Whatsapp

 

Finito tutto in un bicchier d’acqua? Apparentemente sì, se lo smartphone su cui avete cambiato la SIM è il vostro. Ma cosa succede se lo avete acquistato da un vostro amico, o da un ignoto venditore su Internet? Se chi vende non è a conoscenza del problema, l’acquirente potrà sfruttare il bug per divertimento o, in mani sbagliate, per fare azioni criminali. Che siano semplici phishing o invio di applicazioni false che nascondono virus, la questione non è da prendere sotto gamba.

Leggi anche:  Iliad: addio per sempre alla prima offerta con 30 Giga a 5,99 euro al mese

Oltretutto, usare impropriamente la chat appartenente, o legata che dir si voglia, a un’altra SIM può comportare altri problemi: stavolta di natura giudiziaria. Beh, non vorremmo fare i catastrofisti, ma pensateci bene ad acquistare a nero uno smartphone. Chissà a chi è appartenuto e se, quel qualcuno, non fosse sotto la lente della polizia postale.

Bene, vi abbiamo allarmato abbastanza, ma ora sapete cosa fare.