Si prevede che entro la fine dell’anno saranno spediti 124,9 milioni di dispositivi indossabili in tutto il mondo. Questo dato è basato sulle ultime ricerche dell’International Data Corporation (IDC).

Ciò suggerisce che se la previsione sarà confermata, ci troveremo difronte ad un aumento dell’8,2% rispetto all’anno precedente. Tuttavia, mentre il numero di unità spedite per il 2018 dovrebbe ora essere superiore al numero del 2017, l’IDC riassume la dichiarazione spiegando che in termini di crescita, il 2018 rappresenterà un passo indietro rispetto allo scorso anno.

Ci si aspetta solo una temporanea diminuzione della crescita. Previsioni ulteriori suggeriscono inoltre, che il settore vedrà un sostanziale aumento tra il 2019 ed il 2022. Un aumento che sarà probabilmente guidato dagli smartwatch e non dai fitness tracker. La ragione di ciò, rileva IDC, è come gli smartwatch stiano guadagnando posizioni rispetto agli anni precedenti.

Uno scenario che ha portato a suggerire che entro la fine del 2022, il 44,6 per cento di tutti i dispositivi indossabili saranno gli smartwatch. A livello di OS, l’IDC si aspetta che watchOS di Apple continui a dominare anche nei prossimi mesi. Entro la fine del 2018 infatti, 20.2 milioni di smartwatch basati su questo sistema operativo saranno spediti per una quota di mercato pari al 16,2% e nel 2022 quella quota di mercato aumenterà fino al 17,3%, per un totale di 34,5 milioni di unità vendute.

 

Le vendite nel settore degli indossabili aumenteranno grazie agli smartwatch

 

Passando a WearOS di Google, i dati saranno molto inferiori e le spedizioni dovrebbero toccare i 5,4 milioni entro la fine del 2018 (4,3% di quota di mercato), salendo a 19,6 milioni (9,8% di quota di mercato) entro il 2022.

Apple Watch brevetto

Sebbene questi numeri prevedano come il sistema operativo di Google continuerà a rimanere indietro rispetto a quello di Apple, il tasso di crescita annuale composto (CAGR) risulterà maggiore a parità di periodo, 38% rispetto al 14,3% del colosso di Cupertino.

In altre parole, Wear OS ridurrà leggermente il divario tra il 2018 ed il 2022. Inoltre, non tiene conto degli smartwatch basati su Android (non Wear OS) che dovrebbero aumentare nel tempo, passando da 8 milioni di unità spedite nel 2018 a 17,6 milioni nel 2022. Anche per la categoria collettiva “Altri” sono previsti numeri simili.