Samsung Galaxy S9 Plus, secondo le ultime ricerche di Counterpoint’s Market Pulse, è diventato un best seller a livello mondiale. Anche l’acclamato iPhone X di Apple è stato spodestato, giungendo persino al terzo posto.

Le vendite della serie Galaxy S9, e nello specifico per il modello S9 Plus, è nettamente migliorata anche grazie alle spinte dalle prestazioni in APAC e NAM. Xiaomi d’altro canto continua a farsi strada tra gli smartphone più venduti a livello globale e ha conquistato la sesta e l’ottava posizione con i suoi Redmi 5A e Redmi 5 Plus / Note 5. Posizioni non eccezionali ma al contempo da non sottovalutare. L’ascesa dell’azienda è ormai nota e sempre più rapida. Infatti, questa è la prima volta che Xiaomi ha conquistato due posizioni nella top ten dei modelli. L’azienda è cresciuta molto soprattutto in Cina e in India grazie ai suoi smartphone a prezzi accessibili. In tali paesi ha stabilito svariati record.

Samsung Galaxy S9 Plus è lo smartphone più venduto, battendo anche colossi del settore tra cui i prodotti Apple

Apple, invece, è andata incontro ad un declino sempre più accentuato e percepibile, mese dopo mese, a causa di tanti fattori. L’azienda è stata definita la più amata dai consumatori, nonostante abbia anch’essa difetti – come tutte le compagnie. Nonostante il calo delle vendite, Apple continua a dominare la maggior parte delle posizioni della lista stilata dei modelli più acquistati. Soprattutto la domanda per gli iPhone 7 rimane notevole a distanza di un po’ di tempo.

Leggi anche:  Galaxy Note 8, disponibile l'aggiornamento XXU4CRH5 che porta le AR Emoji e tante novità

Le riduzioni dei prezzi Samsung sulle vecchie serie Galaxy S8, le aggressive offerte di marketing, le facili EMI, tra gli altri fattori, hanno spinto le vendite dei dispositivi premium. Probabilmente sono questi i motivi che hanno permesso al Galaxy S9+ di stabilire facilmente un record simile. Tra l’altro, non è l’unico della categoria. I primi dieci bestseller sono inclini ad esser parte del settore premium (ma ci sono anche entry level). Di seguito un rapido grafico esplicativo: