Firefox sicurezza 2FAMozilla Firefox introduce il supporto 2FA che consente di realizzare la cosiddetta autenticazione a due fattori. Obiettivo di questo nuovo aggiornamento è quello di aumentare il livello di sicurezza per tutte le casistiche richieste, che variano dallo storage delle password alla sincronizzazione dei dati di accesso a servizi sensibili, come l’e-banking.

 

Firefox aggiorna il browser: autenticazione a due fattori disponibile

Dopo aver aggiunto il motore Quantum CSS, Forefox si porta all’autenticazione a due fattori che interviene nel momento in cui effettuiamo l’accesso in rete tramite il nostro account da una postazione differente da quella di default. In questo caso, per proseguire nelle operazioni di utilizzo delle informazioni memorizzate sul nostro profilo è necessario validare la richiesta con un codice di sicurezza.

Leggi anche:  Vivaldi 2.0, il browser web si rinnova completamente

La funzione non è stata distribuita a tutti, ma è comunque possibile sbloccarla in piena autonomia facendo click su questo indirizzo. Si effettua il login e, da “Autenticazione in due passaggi” nelle Impostazioni, si clicca su “Attiva”. A questo punto scannerizziamo il codice QR con Google Authenticator o un’altra app 2FA supportata (ad esempio Duo Mobile) ed inseriamo, quindi, il codice di sicurezza dando conferma di abilitazione per la nuova funzione.

Abbiamo attivato l’autenticazione a due fattori Firefox. Tutte le operazioni, da ora in avanti, dovranno essere convalidate tramite smartphone attraverso i codici generati dall’app 2FA. Una misura che garantisce ampio margine di sicurezza contro hacker e malintenzionati di ogni sorta.