CAT Land Rover

CAT, in collaborazione con Land Rover, ha presentato al Mobile World Congress 2018 di Barcellona uno smartphone indistruttibile e modulare. Un rugged phone che non poteva chiamarsi che CAT Land Rover. Abbiamo avuto modo di provarlo direttamente alla kermesse catalana, pertanto ecco come funziona nella nostra anteprima.

LEGGI ANCHE: Galaxy S9 Plus è realtà con Infinity Display, 6 GB di RAM per AR Emoji e doppia fotocamera

Prima di addentrarci su come funziona e cosa ci ha sorpreso vi diciamo subito che questo CAT Land Rover si presenta con un design della scocca estremo, pensato per resistere a graffi ma soprattutto urti e cadute fino a 1.68 metri. Su tutto il corpo del dispositivo sono presenti inserti in gomma e tappi per garantite la perfetta impermeabilità.

Lo smartphone, infatti, è resistente all’acqua grazie alla certificazione IP68. La scheda tecnica comprende uno schermo Full HD da 5 pollici di diagonale naturalmente protetto dal vetro Gorilla Glass 5 ed un processore Deca Core MediaTek Helio X27 da ben 2.66 Ghz. Un chip supportato da 4 GB di RAM e 64 GB di memoria interna, espandibile.

Non manca un comparto multimediale con due fotocamera: un anteriore da 8 MegaPixel ed una posteriore da 16 MegaPixel. Componenti alimentate, insieme al modem 4G LTE Cat 6, WiFi 802.11 b/g/n, Bluetooth e GPS, da una batteria da 4000 mAh che fortunatamente supporta la ricarica rapida.

CAT Land Rover, la nostra video anteprima dal Mobile World Congress 2018

Lo smartphone, fin dal primo utilizzo, mette in mostra le sue doti da rugged phone. La parte superiore presenta il jack audio da 3.5 millimetri, il profilo destro lo slot per l’inserimento della SIM e delle MicroSD mentre quello sinistro comprende i tasti di accensione ed il bilanciere del volume.

Interessante la parte posteriore che oltre alla fotocamera presenta delle righe verticali che nascondono dei magneti. Questo è il sistema modulare che permette a CAT Land Rover di aggiungere e migliorare alcune caratteristiche attraverso dei moduli. Ci sono moduli che migliorano l’autonomia e altri che ad esempio rendono più preciso il GPS.

L’ideale per chi è amante di attività outdoor insieme all’app dedicata che, selezionando uno sport, visualizza parametri ed altre informazioni importanti per l’utente. Lo schermo ci ha sorpreso per la sua incredibile luminosità mentre siamo rimasti un po’ delusi del sistema operativo: Android 7.0 Nougat anche se dovrebbe essere aggiornato ad Oreo.