Qualcomm

ll nemico numero uno di Apple ha voluto ricordare i successi di Android, a qualche ora di distanza dalla presentazione dei nuovi iPhone.

Apple sarebbe brava solo ad inserire tecnologie già introdotte da altre case nei propri device

 

Qualcomm ha pubblicato oggi un post che si auto-congratula, lodando la società ed i suoi partner Android per aver realizzato una serie di innovazioni tecnologiche che includono la ricarica wireless, i sistemi, gli schermi per smartphone OLED, i display a schermo intero e molto altro ancora. Se state seguendo le recenti voci di Apple ed i tanti rumors, siete già a conoscenza del fatto, che quanto elencato sopra, sono tutte cose che ci aspettiamo di vedere durante il lancio dei nuovi iPhone. Alcune delle caratteristiche di Qualcomm sono già comparse nei precedenti smartphone di Apple, ma l’azienda tiene a sottolineare come queste novità siano state introdotte dalle case dotate di sistema Android. Apple e Qualcomm sono attualmente coinvolti in quella che si sta trasformando in una controversia senza fine per le licenze sui brevetti.

quick-charge-4.0
Il nuovo standard di ricarica rapida targato Qualcomm

Le invenzioni di Qualcomm sono le basi per lo sviluppo di tante tecnologie ed esperienze che sono maturate nei diversi smartphone Android e non solo. Il Mi Mix di Xiaomi è giustamente è stato nominato come lo smartphone che ha inaugurato l’epoca degli schermi privi di bordi, seguita poi da Samsung con il Galaxy S8 ed il Note 8 e da LG con il G6 ed il V30. Qualcomm elogia il Galaxy S8 per aver introdotto la scansione dell’iride, anche se ufficialmente, era già presente sul Note 7, ad essere fiscali. Anche sul lato connettività il robot tino verde è arrivato prima degli altri, lanciando il Bluetooth 5.0, presente sul Galaxy S8, Note 8, su HTC U11 ed LG V30.  Qualcomm inoltre ritiene che diversi dispositivi siano stati lanciati depotenziando le reali caratteristiche dei prodotti. L’HTC One M7 sarebbe dovuto arrivare con una doppia fotocamera, ad esempio.

I telefoni Android sono stati da sempre, i primi ad impiegare la stragrande maggioranza della tecnologia offerta dalla casa Americana. Apple, dal canto suo, ha sempre tenuto a precisare, che il suo obiettivo non è arrivare prima degli altri ma fare le cose meglio, anche senza troppa innovazione. Di certo, non ci sono dubbi, che negli ultimi tempi Android ha, davvero, avuto un’impressionante evoluzione hardware. Il post  si conclude, forse, con un altro avvertimento ad Apple o forse è possibile tradurlo, solo, come un salutare promemoria di come sia diventato competitivo il mondo mobile. Qualcomm dice di essere a lavoro per diventare l’azienda numero uno al mando ed di aver avviato collaborazioni con diversi partner del settore, per far cadere a molti utenti le fette di prosciutto dinanzi agli occhi e far capire chi realmente innova nel campo tecnologico.
Vedremo cosa Apple risponderà e nel frattempo, se riuscirà, finalmente a sbalordire veramente con le nuove funzionalità che verranno introdotte nei nuovi iPhone 8, 8 Plus ed X.