Volvo, EX90, Google, Android Auto, Maps

La nuova Volvo EX90 sarà una vettura ricca di tecnologia con l’obiettivo di garantire la sicurezza di tutti gli occupanti. I sistemi ADAS lavoreranno in sincronia per permettere ai sensori LIDAR, alle telecamere e ai radar di rilevare gli ostacoli presenti intorno alla macchina.

In questo modo, Volvo vuole migliorare la tecnologia relativa alla guida autonoma attraverso il riconoscimento sempre più preciso dell’ambiente. Con i sensori che guardano sempre più lontano, è possibile migliorare sia la guida assistita che perfezionare la guida autonoma.

Sempre con l’obiettivo del miglioramento continuo, Volvo integrerà le nuove mappe HD di Google per offrire informazioni sempre più precise e aggiornate. Si tratta di mappe realizzate appositamente per i produttori di auto che forniscono informazioni aggiuntive agli utenti. 

 

Volvo ha scelto di adottare le mappe HD di Google per migliorare le funzionalità di guida autonoma e soprattutto la sicurezza di bordo dei propri utenti

Continua così la stretta collaborazione tra Google, Volvo Cars e Polestar, affiliata con un alto valore strategico per il gruppo. Infatti, le prime due vetture a poter contare sulle mappe HD di Mountain View saranno proprio Volvo EX90 e Polestar 3. 

La sensoristica di bordo di Volvo EX90 permetterà un riconoscimento e una localizzazione senza precedenti sulle mappe HD di Google. Inoltre, potendo geolocalizzare con esattezza il veicolo, le feature di assistenza alla guida potranno funzionare al meglio e garantire maggiore sicurezza.

Sfruttando le informazioni ricevute dai sensori esterni, tra cui i radar, Lidar e le telecamere, il software interno elaborerà una previsione sulla guida in maniera autonoma. Inoltre, tutte le informazioni esterne e di bordo saranno integrate e processate da una centralina interna spinta dal sistema NVIDIA DRIVE AI basata sulle piattaforme Xavier e Orin. In questo modo sarà possibile ottenere un modello predittivo molto più preciso e affidabile.

Come affermato da Javier Varela COO and Deputy CEO di Volvo: “L’introduzione delle mappe HD di Google nella nostra line-up di vetture segna una evoluzione della collaborazione strategica con Google e riflette il nostro obiettivo di lavorare con aziende tecnologiche di alto profilo. L’implementazione delle Google HD Maps nelle nuove macchine permetterà ai nostri utenti di godersi l’esperienza di guida e, in futuro, contribuirà all’introduzione della guida autonoma sicura“.

Articolo precedenteJackery annuncia Solar Generators 1500 Pro e 3000 Pro al CES 2023 di Las Vegas
Articolo successivoSamsung Galaxy S23 Ultra, svelate le feature più interessanti del flagship
Alessio Amoruso
Economics & Marketing Student, Tech enthusiast, Star Wars Fan and Blogger