GPD, Win Max 2, mini PC, gaming

La startup cinese GPD vuole farsi un nome nel settore tecnologico e ha deciso di lanciarsi in un settore molto particolare. L’azienda infatti ha annunciato lo scorso marzo il debutto di Win MAX 2, un mini PC pensato per il gaming.

A distanza di alcune settimane, ecco arrivare maggiori dettagli sul PC e soprattutto il primo video che lo mostra dal vivo. Il Win Max 2 sviluppato da GPD non ha nulla da invidiare alle configurazione desktop da gaming grazie ad una scheda tecnica di assoluto livello.

Il PC può essere spinto dal chipset Intel Core i7-1280P Alder Lake o da un AMD Ryzen 7 6800U. Per entrambe le configurazioni è presente la GPU integrata Intel Iris Xe o la Radeon 680M che permettere di giocare a tantissimi titoli senza preoccupazioni.

 

Nonostante le dimensioni estremamente compatte di Win Max 2, il mini PC da gaming vanta un processore Intel Core i7 o Ryzen 7 e 32GB RAM

A supporto del sistema troviamo anche 32GB di memoria RAM, nella configurazione massima, che certo aiuteranno a gestire i giochi più pesanti. Le combinazioni di memoria saranno da 16GB/1TB e 32GB/2TB.

Nonostante il Win Max 2 sia a tutti gli effetti un laptop dalle dimensioni ridotte, troviamo una tastiera QWERTY completa, un trackpad e anche i tasti tipici dei controller delle console. Le dimensioni complessive sono di 22 x 16 cm con uno spessore di circa 3 cm.

Il display avrà una risoluzione pari a 1920 x 1200 pixel con supporto al tocco simultaneo a 10 punti. Il pannello inoltre supporta completamente il protocollo Microsoft Surface Pen per l’utilizzo della stylus di Redmond. Il lancio del mini PC sarà preceduto da una campagna di crowdfunding il cui inizio sarà comunicato nei prossimi mesi.

Alessio Amoruso
Economics & Marketing Student, Tech enthusiast, Star Wars Fan and Blogger