whatsapp-introduce-nuovi-servizi-cloud-hosting

WhatsApp rappresenta sempre la piattaforma preferita dagli hacker della rete. Sono molti i malintenzionati che sfruttano la popolare chat di messaggistica per dare vita ai loro tentativi di truffa a danno degli utenti.

 

WhatsApp, le nuove fake news relative al caro benzina

Se la prima parte del 2022 è stata caratterizzata dall’ultima coda dei messaggi fake relativi al Covid e al Green pass, con la campagna di vaccinazione in prima linea, in queste ultime settimane l’attenzione degli hacker su WhatsApp è legata al caro vita. Nella fattispecie, i malintenzionati stanno sponsorizzando proprio attraverso la chat finti buoni sconto per la benzina dopo il drastico aumento di prezzi dei precedenti mesi. Il valore del bonus sconto per la benzina sarebbe di ben 100 euro. 

Come ovvio e plausibile, dietro questi coupon finti ci sono i malintenzionati della rete. Attraverso i buoni sconto, infatti, gli hacker vogliono semplicemente attirare l’attenzione del pubblico ed invitare gli utenti a cliccare su appositi collegamenti a questi messaggi.

Per riscattare il codice sconto, ad esempio, gli utenti di WhatsApp sono invitati a cliccare su di un apposito form. Il form, a sua volta, propone al pubblico l’inserimento dei principali dati personali. I malintenzionati della rete sono interessati proprio al furto e alla condivisione dei dati personali del pubblico, attraverso i moduli.

Per questa ragione gli utenti devono evitare ad ogni costo la condivisione dei propri dati personali con questi form online. I rischi potrebbe essere legati a tentativi di furti d’identità e alla creazione di profili fake sui diversi canali web.

GennaroS
Giornalista pubblicista dal 2014, collaboratore di TecnoAndroid dal 2016. Le mie passioni nel tempo libero: l'Inter, Napoli, Roger Federer, Game Of Thrones, tutto ciò che è buona musica, viaggiare, viaggiare e ancora viaggiare.