Truffa Whatsapp: in vista della Pasqua i criminali adescano le vittime col cioccolato

Di questi tempi bisogna dubitare persino del cioccolato. Sì, avete ragione, effettivamente a primo impatto può sembrare una frase senza senso, in realtà però è più che sensata. Non preoccupatevi, ora vi spieghiamo tutto. La Pasqua in arrivo ha portato ai criminali un nuovo pretesto per colpire le prede più facili tramite la truffa Whatsapp. L’esca super convincente è il cioccolato. D’altronde chi resisterebbe ad un bel pezzo di scioglievolezza Milka sul palato?

Truffa Whatsapp: fate molta attenzione alla truffa di Pasqua!

Tutto ha inizio da una notifica che giunge da un numero di telefono sconosciuto. Le vittime preferite della truffa Whatsapp come al solito sono gli anziani con i figli. Avete presente le classiche catene di Sant’Antonio? Esatto, proprio quelle, ma stavolta “la chiave del desiderio” sono i cesti pasquali, gli ovetti e i coniglietti targati Milka. Per cadere nella trappola basterà essere golosi e ingenui, dopodiché vi verrà spontaneo cliccare su un link di dominio russo proposto dai criminali, e di lì a poco vi ritroverete la pagina infetta di malware e pubblicità dannose. Niente Milka quindi, né tantomeno premi speciali.

Qualora doveste arrivarvi un messaggio sospetto, vi basterà fare due cose:

  • dite a chi ve l’ha inviato di non diffonderlo perché si tratta di una truffa
  • segnalatelo a WhatsApp: basta tenere premuto sul messaggio e selezionare “Segnala”

Come sempre, va specificato che Whatsapp non è ovviamente il complice della truffa, bensì l’ennesima vittima utilizzata in tal caso dai malintenzionati per via della fama e della diffusione della piattaforma per i loro scopi criminali.

Avatar
La scrittura rende liberi ed io amo la libertà come la fotografia, l'arte, la natura e la pace. Scrivo poesie da quando ero bambina e in ogni cosa che faccio metto cuore ed anima. Sono una perfezionista, ballerina, attrice, make up artist, e cerco la bellezza in tutto ciò che mi circonda.