Uno dei maggiori pericoli che costantemente sferza la community in forme diverse ma sempre con lo stesso obbiettivo è il phishing, una tipologia di attacco che mira a colpire il lettore sfruttando nomi autorevoli per acquisirne la fiducia e indurlo così a compiere delle azioni, dall’effettuare accessi preso siti esterni fino a scaricare files con all’interno contenuti malevoli.

Ebbene l’ultima perla che i truffatori hanno deciso di inventarsi è una nuova mail di phishing che sfrutta il nome autorevole dell’ente statale forse più conosciuto, stiamo parlando dell’INPS, un ente che raccoglie un bacino di utenti a dir poco assoluto e il cui nome certamente può indurre il lettore a dare fin troppa fiducia a quello che legge.

Delineato questo contesto si capisce come questa nuova mail sia pensata per colpire la fascia di cittadini decisamente più vulnerabile, si tratta infatti di utenti probabilmente avanti con l’età non in grado dunque di cogliere, nella maggioranza dei casi, il pericolo informatico.

 

Una mail malevola

La mail in questione suggerisce all’utente di scaricare un file .zip contenente l’elenco della documentazione richiesta per far cambiare l’esito di una richiesta fallimentare da negativo a positivo, quel file però, al suo interno contiene niente poco di meno che un malware, il quale una volta installato non farà altro che rubare tutta la documentazione del vostro PC, dalle foto fino alle passwords, con un danno per la privacy della vittima a dir poco incalcolabile.

Il consiglio è molto semplice, se doveste incappare in questa tipologia di mail cestinatela immediatamente e non scaricate l’allegato.

Eduardo Bleve
Studente di medicina e da sempre appassionato di tecnologia, musica e curiosità scientifiche.