L’Italia continua ad essere una delle nazioni più severe ed attente in quanto a vaccinazioni contro il Covid. Anche nelle prossime settimane, nonostante gli allentamenti sulle misure di contenimento al virus che ci saranno con lo stop allo stato di emergenza, gli italiani che ancora non hanno ricevuto una dose con Pfizer e Moderna dovranno regolamentare la loro posizione. Il Green Pass rafforzato sarà ancora necessario per molte attività.

 

Pfizer e Green pass: cosa rischiano gli over 50 che non si vaccinano

In Italia obbligo vaccinale interessa da qualche settimane gli over 50 ed alcune categorie lavorative specifiche come gli operatori sanitari, i lavoratori del settore scolastico e le forze dell’ordine.

I cittadini con più di 50 anni che rifiutano il Green pass e la conseguente vaccinazione con Pfizer e Moderna potranno ricevere una sanzione il cui valore si attesta sui 100 euro. Questa multa sarà inviata a prescindere dall’impiego lavorativo.

In caso di mancata vaccinazione tutti gli over 50 che sono attivi sul mercato del lavoro possono anche incorrere nella sospensione dello stipendio. Coloro che sono sprovvisti di certificazione verde rafforzata in caso di controlli sul posto di lavoro possono ricevere una multa aggiuntiva sino a 1500 euro.

In base a quelle che sono le attuali normative, tutti i cittadini che non provvedono alla vaccinazione con Pfizer e Moderna, risultando non adempienti al modello del Green Pass, rischiano sino a 3000 euro. La vaccinazione obbligatoria con Pfizer e Moderna scade il prossimo 15 Giugno per i cittadini con più di 50 anni così come per personale sanitario, scolastico e forze dell’ordine.

GennaroS
Giornalista pubblicista dal 2014, collaboratore di TecnoAndroid dal 2016. Le mie passioni nel tempo libero: l'Inter, Napoli, Roger Federer, Game Of Thrones, tutto ciò che è buona musica, viaggiare, viaggiare e ancora viaggiare.