oneplus-10-pro-design-case-confermato-occhiata-device

La serie OnePlus 10 sarà il prossimo smartphone di punta dell’azienda e abbiamo già sentito voci al riguardo. Anche se tutto ciò che abbiamo sentito finora su OnePlus 10 Pro potrebbe non essere accurato, il rendering del case OnePlus 10 Pro appena trapelato conferma sicuramente alcuni degli aspetti del design del telefono di punta.

I rendering del case sono disponibili su Alibaba e dimostrano che OnePlus 10 Pro includerà una sporgenza quadrata della fotocamera, come ipotizzato in precedenza. Anche il pulsante di accensione e il dispositivo di scorrimento degli avvisi sono confermati sul bordo destro di OnePlus 10 Pro, secondo i rendering. Ritagli per i pulsanti del volume e USB Type-C sono visibili anche sui bordi sinistro e inferiore dei rendering.

OnePlus 10 Pro: render svelati online

Per chi non ha familiarità, il modulo fotocamera di OnePlus 10 Pro è simile a quello visto nella serie Galaxy S21 in quanto sporge dal telaio. OnePlus 10 Pro, d’altra parte, è dotato di un modulo fotocamera quadrato, mentre il Samsung Galaxy S21 ha un modulo fotocamera rettangolare.

In termini di specifiche, si dice che il device sia alimentato dal chip Snapdragon di punta ancora da rilasciare di Qualcomm, che dovrebbe essere soprannominato Snapdragon 898. Si dice che il modello base di OnePlus 10 Pro sia dotato di 8 GB di RAM e 128 GB di spazio di archiviazione. Avrà un display AMOLED fluido da 6,67 pollici con una risoluzione di 1440 x 3216. Il display avrà un rapporto di aspetto 20:9 e una frequenza di aggiornamento di 120 Hz.

Secondo il leak, lo smartphone avrà una batteria da 5000mAh che si caricherebbe completamente in 20 minuti grazie alla tecnologia di ricarica rapida da 125W. Il prezzo di OnePlus 10 Pro dovrebbe aggirarsi intorno ai 1.099 euro. Il prezzo normale di OnePlus 10, invece, rimane sconosciuto al momento.

Secondo i rapporti, OnePlus 10 Pro potrebbe essere rilasciato in Cina tra gennaio e febbraio, con il modello mondiale in seguito a marzo e aprile. La data effettiva di rilascio, tuttavia, è ancora sconosciuta.